ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

"Nel XV Municipio il lavoro di pulizia non si ferma mai ?"

Di Luca Pagni 28/12/2016

"Nel XV Municipio il lavoro di pulizia non si ferma mai ?""Roma festeggia ma non si ferma" e "nel XV Municipio il lavoro di pulizia non si ferma mai". "Dove non arriviamo oggi arriveremo domani".

"Oggi come ieri l'AMA è impegnata nel mantenimento della pulizia e del decoro del nostro territorio".
Cittadini e comitati di quartiere sarebbero in uno stato di giubilo se questi buoni propositi divenissero una bella realtà senza restare dei simil-slogan pre e post elettorali.
Ama dichiara di aver assicurato servizi di spazzamento e pulizia nei giorni di Natale e Santo Stefano, oltre a quelli di raccolta differenziata dei rifiuti con il regolare funzionamento del ciclo impiantistico a disposizione per la selezione e il trattamento dei rifiuti. peccato che molti commercianti poco educati continuino a sversare rifiuti anche ingombranti nei secchioni destinati alla raccolta indifferenziata per i soli cittadini. Il problema rifiuti non coinvolge solo XIV e XV Municipio ma tutta l'area di Roma Capitale. Dopo le dimissioni di Paola Muraro, si è succeduta Pinuccia Montanari il nome per ricoprire la carica di assessora all'Ambiente con cui la maggioranza capitolina auspica di riprendere - ma forse sarebbe il caso di usare il verbo iniziare - il progetto RifiutiZero ed il risanamento di AMA. "A Roma sarà durissima ma i cittadini romani ora sono in ottime mani" è l'auspicio del M5S a cui ri-segnaliamo che molti Municipi lamentano di non poter far pulire ne bonificare tante aree, perché l'AMA agirebbe solo in stato di ordinarietà e tutti gli interventi non previsti dal contratto di servizio tra AMA e ROMA CAPITALE, come ad esempio la bonifica dei materiali speciali, non avvengono o si svolgono solo su richiesta del controllore di AMA che è al 100% il Comune di Roma.

Anche alla neo assessora Pinuccia Montanari ci permettiamo di suggerire la istituzione di tavolo tecnico tra AMA e tutti i municipi, con il coordinamento del Gabinetto del Sindaco, magari dopo aver introdotto nel contratto di servizio un tot di interventi da operare su richiesta dei singoli Municipi, sempre sotto il coordinamento del Gabinetto del Sindaco di Roma.

In sintonia con questo nostro auspicio la neo assessora all'ambiente si è gà recata, anche nei giorni delle festività natalizie, in diversi municipi di Roma per verificare con il personale di AMA le criticità locali, ripromettendosi di intervenire prontamente in caso di nuove segnalazioni emergenziali. Anche sul proprio profilo social l'assessora ha sottolineato che "solo con il quotidiano impegno di tutti i soggetti coinvolti possiamo portare Roma a quella normalità tanto auspicata dai cittadini" perché l'obiettivo del Campidoglio è quello di ridurre ed organizzare al meglio la produzione dei rifiuti, anche in nome di un'economia circolare.

Segnaliamo alla neo assessora che Roma Capitale è piena di realtà e discariche abusive che nel tempo sono cresciute a dismisura e che i cittadini temono che non verranno mai bonificate. Un esempio fra tutti è la zona de LA CELSA sotto il il VIADOTTO DEL GIUBILEO DEL 2000 dove insiste una grande discarica abusiva accanto ad abitazioni di fortuna.

Gli sgomberi effettuati negli anni passati sembrano non bastare perché gli insediamenti abusivi rimossi si sarebbero ricostituiti in poco tempo, già a poche ore dopo l'impiego di mezzi e risorse pubbliche, forse per effetto della mancata vigilanza ed interdizione del Viadotto Giubileo del 2000, su aree di proprietà di ANAS ed ARDIS destinatari di una richiesta prefettizia.

In attesa di una messa in sicurezza di quegli spazi con un controllo ed una proibizione che facciano da argine a molte attività illegali, lunedì 12 dicembre 2016, dopo la nostra segnalazione fotografica su ZONA, l'assessore all'ambiente del XV Municipio Pasquale Annunziata è andato a fare un sopralluogo sul posto, insieme alla squadra N.A.E. (Nucleo Assistenza Emarginati) del XV Gruppo Cassia della Polizia Locale. Sono state identificate diverse persone che vivono nel sottopasso, con anche 2 minori che insieme alla madre sono stati allontanati per una collocazione più idonea, presso la casa di un parente. I presenti erano di nazionalità Rumena e quindi appartenenti alla Comunità Europea. L'assessore al Sociale sta cercando di coinvolgere il Gabinetto del Sindaco Virginia Raggi, per predisporre un intervento coordinato anche con AMA e con la Questura di Roma.

Dal XV Municipio è stato nuovamente sollecitata la riattivazione di un tavolo su "ordine e sicurezza pubblica" con la prefettura, tavolo misteriosamente sospeso prima delle ultime elezioni capitoline.

Concordiamo e condividiamo il monito della neo assessora all'Ambiente di Roma Capitale, Pinuccia Montanari:

"..impegniamoci naturalmente per la pulizia, per lo spazzamento e per valorizzare questi luoghi storico paesaggistici e culturali che rappresentano e sono un segno fondamentale non solo della città di Roma ma di tutto il nostro Paese, perché Roma è la città Capitale, quindi è il luogo per eccellenza dove non deve certo prevalere l’illegalità, spesso purtroppo legata le illegalità e il malaffare proprio a una gestione insostenibile dei rifiuti, bene per noi, cambiamo anche il termine, materiali post consumo per valorizzare invece tutto quello che è il terreno della legalità, per rendere straordinario il punto di vista anche di coloro che lavorano e che sono i fondamentali protagonisti di una città pulita, di una città che fa la raccolta differenziata, che sono gli operatori appunto di AMA. Per noi il futuro consiste in un futuro sostenibile di questa città in cui la gestione dei materiali post consumo diventa un’opportunità, e anche speriamo in futuro, un’opportunità appunto di “green jobs” e di nuovi lavori anche per i giovani. "

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco