ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Una discarica con impianto di compostaggio rifiuti nel territorio del XV Municipio?

Di redazione 08/06/2017

Una discarica con impianto di compostaggio rifiuti nel territorio del XV Municipio?“Temiamo concretamente che i tre municipi in cui verranno realizzate le tre discariche annunciate dall’assessore capitolino Montanari siano il Municipio XII, XIV e XV. Se così fosse, e ci sarebbero voci insistenti in tal senso, chiediamo che i rispettivi presidenti Crescimanno, Campagna e Simonelli lo comunichino apertamente ai cittadini che non sarebbero stati minimamente coinvolti in questa decisione. Che fine ha fatto quella partecipazione sbandierata tutti i giorni dai grillini, che si inventano un voto online per qualsiasi sciocchezza ma non per le questioni serie come un impianto di compostaggio rifiuti sul territorio. Altro che sostenibilità ambientale, il M5S rischia di trasformare la Capitale nella più grande discarica urbana d’Europa”. E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.


Si unisce il consigliere regionale di area centrodestra, Giuseppe Cangemi, che dichiara:
“La Giunta Raggi dica dove intende costruire gli impianti di compostaggio. Girano le voci più disparate, tra i municipi coinvolti pare ci sia anche il XV ma il presidente si limita a non confermare e non smentire. I cittadini hanno il diritto di sapere. Gli alfieri della trasparenza spieghino una buona volta dove dovrebbero sorgere questi impianti e quando la città tornerà ad essere pulita. Basta con questo dilettantismo a Cinque Stelle”.


L'assessore all'ambiente di Roma Capitale, Pinuccia Montanari, lo aveva preannunciato durante il suo intervento all'Anci, senza però svelare i territori in cui sarebbero stati costruiti.

"Abbiamo previsto esclusivamente di fare tre impianti di compostaggio aerobico. Abbiamo già individuato i siti e li abbiamo condivisi con i municipi. Alcuni hanno già votato l'approvazione del sito e stiamo aspettando che l'iter sia concluso per renderli pubblici. Abbiamo già lo studio di fattibilità e sono gli unici impianti che faremo".

Sul territorio di Roma di impianti di questo tipo ne esistono già quattro, siti in diversi Municipi e hanno nel tempo destato non poche controversie a cominciare dalla polemica sulla saturazione delle vasche.

Quelli attuali si trovano a Rocca Cencia, a Salario (vicino la sede SKY e dove i cittadini da anni protestano per i cattivi odori nauseanti) e i due impianti di Malagrotta.

Il piano del Comune prevede, come spiegato ancora da Montanari, di inserire i nuovi siti di compostaggio in Municipi che hanno già individuato terreni adeguati per ospitarli: “Non abbiamo alcuna intenzione di usare i territori del Lazio, ma vogliamo raggiungere l’autosufficienza del Comune di Roma. Speriamo che le performance possano essere anche migliori rispetto al piano – ha aggiunto – che è stato fatto con rigore scientifico e anche prudenziale. Investire in inceneritori e discariche è sbagliato. Vorrei interrompere i processi di trasferenza a Fiumicino”.

Isole ecologiche e contestazioni
Per quanto riguarda i tre impianti di compostaggio, "ovviamente non dove ci sono già gli impianti esistenti, come il vi dove c'è rocca cencia o quelli dove c'è malagrotta o salario che hanno già dato, ma ci sono altri municipi che hanno già indicato dei siti possibili lontani dall'abitato. Ma stiamo verificando. E alla fine decideremo i tre".

"Non abbiamo alcuna intenzione di usare i territori del Lazio, ma vogliamo raggiungere l'autosufficienza del comune di Roma", ha spiegato Montanari,

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco