ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Pista ciclabile Monte Ciocci-Monte Mario, riapre il terzo tratto

Di red/comunicato 19/07/2017

Pista ciclabile Monte Ciocci-Monte Mario, riapre il terzo trattoCompletato e riaperto il terzo tratto della ciclopedonale Monte Mario-Monte Ciocci, che va da Balduina a Monte Ciocci. I lavori di riqualificazione hanno riguardato il ripristino della pavimentazione, la verifica degli impianti di irrigazione e di tutti gli arredi vandalizzati, nonché il miglioramento della segnaletica.

“La pista che era stata inaugurata nel 2014, – dichiara l’assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo - versava in grave stato di deterioramento e grazie al nostro intervento e a tutta la squadra del XIV Municipio abbiamo riconsegnato ai cittadini anche quest’ultimo tratto”.


“A settembre - spiega l’Assessore alla Mobilità del Municipio XIV, Valeria Pulieri - vi saranno gli ultimi interventi di sistemazione e di rifinitura dell’infrastruttura, che includeranno anche le istanze precedentemente segnalate dai cittadini”.

“Il nostro impegno rimane quello di aumentare le piste ciclabili nel tessuto urbano. Ad agosto inizieranno i lavori per la realizzazione della ciclabile di Santa Bibiana, poi a breve partiranno i lavori di via Nomentana e ricordo che sono in fase di progettazione avanzata le piste ciclabili di via Tuscolana e di via Prenestina”, aggiunge l’assessora Meleo.

Commenti

23/07/2017 12:12:26

antonello rosa

benissimo il recupero della ciclabile, ma perchè non la prolunghiamo almeno al san filippo neri - probabilmente con una piccola spesa - migliorando la connessione tra quartieri e quindi riducendo l'uso delle auto a roma nord
cordialità

04/09/2017 13:06:14

gino

Per far diminuire il traffico sulla via Trionfale e sulla Casal del Marmo, la pista ciclabile dovrebbe arrivare perlomeno a Ottavia e da li fino a Palmarola. E' tutta campagna dall'ospedale San Filippo Neri in poi, quindi non credo sia una spesa onerosa. I cittadini a causa delle numerose nuove costruzioni negli ultimi 15 anni non possono continuare a sopportare le code interminabili

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco