ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Cassia bis, stop ai due autovelox di Campagnano. Sospesi dalla Procura, dubbi sulla legittimità

Di redazione 28/08/2017

Cassia bis, stop ai due autovelox di Campagnano. Sospesi dalla Procura, dubbi sulla legittimitàL'amministrazione comunale di Campagnano di Roma, ha deciso di sospendere, in autotutela, il funzionamento degli autovelox fissi posti ai km 33+300 in direzione Roma e 33+400 in direzione Viterbo della Cassia Bis.

Il provvedimento è stato preso a seguito di un procedimento instaurato dal Giudice per le Indagini Preliminari della procura di Tivoli, che ha disposto il sequestro preventivo degli apparati e della cartellonistica inerente alla segnalazione del rilevamento di velocità.

Pertanto, in ossequio ai principi di legalità e legittimità dell'azione amministrativa, è stata decisa la sospensione, anche se il Comune non esclude il ricorso al provvedimento del giudice.

“Dalle lettura del provvedimento di sequestro preventivo e alla luce degli atti d’indagine finora acquisiti – si legge sul verbale – emerge come l’autorità giudiziaria nutra dubbi in ordine alla legittimità del procedimento di installazione ed utilizzo dei dispositivi autovelox in questione”.

E si resterà senza autovelox a lungo, visti i tempi della giustizia italiana. "La sospensione - conclude il verbale - avrà validità fino all’accertamento definitivo da parte delle competenti autorità, della legittimazione del procedimento di installazione e utilizzo dei dispositivi autovelox e comunque fino a eventuali diverse determinazioni”.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco