ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Notizia

Auditorium, sabato 7 "Ottobrata Romana": i canti della tradizione capitolina

Di red/comunicato 06/10/2017

Auditorium, sabato 7 "Ottobrata Romana": i canti della tradizione capitolinaDopo il grande successo raccolto in molte piazze italiane ritorna in Auditorium a grande richiesta in occasione della decima edizione dell’Ottobrata Romana al Parco della Musica di Roma, lo spettacolo Canzoni a raccolta. Viaggio di ritorno tra i canti della tradizione popolare romana. Si tratta di un progetto originale caratterizzato da una collezione di canzoni, stornelli e serenate, elaborate da Ambrogio Sparagna per l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica, con la partecipazione di Luca Barbarossa. Fra le tante canzoni che caratterizzano lo spettacolo spiccano Nina se vuoi dormi, Sora Menica, Tanto pe cantà, Notte de dolcezza che Barbarossa interpreta con grande amore e maturità stilistica, contribuendo a rendere il progetto originalissimo e ricco di sorprese. Uno spettacolo speciale, che partendo dalle raccolte della fine dell’Ottocento di Gigi Zanazzo, propone una serie di brani tratti dal repertorio di alcuni grandi autori e interpreti come Trilussa, Ettore Petrolini, Romolo Balzani e l’indimenticabile Gabriella Ferri.

Una raccolta di canti “ controcorente”, come direbbe il poeta Balzani, e parafrasando Petrolini, fatti “Tanto pe cantà”. Un progetto speciale, dedicato alle tante strade che attraversano la Città Eterna, dove spicca l’uso colorito e animato del dialetto in un originale repertorio di canti popolari e canzoni d’autore, strambotti, filastrocche e canti di carcerati. E che si arricchisce anche di alcuni testi poetici di Trilussa, elaborati musicalmente da Ambrogio Sparagna per il grande Coro Popolare diretto da Anna Rita Colaianni.

Ospiti speciali dello spettacolo sono il gruppo vocale delle Donne di Giulianello, dove spicca l’antica e fiera voce contadina di Lalla con i suoi 96 anni e Giorgio Onorato, ospite di molte edizioni dell’Ottobrata in Auditorium, che dall’alto dei suoi 90 anni rappresenta il più longevo cantante italiano.

Biglietti unico 15 euro

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco