ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Un ponte sulla Cassia all'altezza di Campagnano: il progetto della Regione

Di red/comunicato 19/10/2017

Un ponte sulla Cassia all'altezza di Campagnano: il progetto della RegioneCon questi lavori si collegheranno zone che prima erano isolate per l’attraversamento della Cassia, riducendo così in modo significativo i tempi di percorrenza. Pensate che oggi per arrivare nel comune di Campagnano dalla zona di Pontecasale si devono percorrere 10 km in più su un’arteria trafficatissima come la Cassia, mentre con quest’opera basteranno solo 2 km

Oggi la fine di un’altra delle tantissime situazioni lasciate irrisolte per anni, con un grave disagio per i cittadini, per le imprese, per la competitività del territorio. Finalmente dopo ben 20 anni d’attesa, la Regione ha presentato il progetto di un intervento strategico che risolve tre questioni:
la messa in sicurezza della Cassia, riducendo situazioni di pericolo. Sul fronte sicurezza non è l’unico intervento su questo quadrante. A breve, sarà pubblicato un bando da 1,6 milioni di euro per il rifacimento del manto stradale sulla Cassia da Sutri fino a Bolsena.
riduzione dei tempi di percorrenza: con questi lavori collegheremo zone che prima erano isolate per l’attraversamento della Cassia e riduciamo in modo significativo i tempi di percorrenza. Pensate che oggi per arrivare nel comune di Campagnano dalla zona di Pontecasale si devono percorrere 10 km in più su un’arteria trafficatissima come la Cassia, mentre con quest’opera basteranno solo 2 km.
un impulso alle attività produttive: oggi tutti gli esercizi commerciali e le attività produttive della zona sono fortemente penalizzate dall’isolamento stradale. Banalmente, se un cittadino vuole andare a fare la spesa in un supermercato di questa zona non lo fa, perché preferisce un esercizio facilmente raggiungibile sulla Cassia.
fruizione dei beni ambientali. Inoltre semplifichiamo l’accesso anche a beni ambientali di grande valore, come il Lago di Martignano e quello di Bracciano. Il ponte sarà finanziato grazie ai proventi dell’autovelox del Comune di Campagnano. 5 milioni di euro che sono stati accantonati e che ora saranno reinvestiti per un’opera pubblica della massima importanza. La Regione interviene tramite Astral in tutti i processi amministrativi.
Un nuovo corso: i cantieri vengono aperti e chiusi in tempi certi. Quello di oggi è solo uno degli interventi che porteremo a termine. Grazie anche delle risorse del patto con il Governo firmato lo scorso anno ci saranno altre infrastrutture strategiche che non dovranno aspettare 20 anni per essere ultimate.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco