ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Foro Italico, sequestrata una maxi-discarica abusiva di 10 milla metri quadrati

Di red/comunicato 02/11/2017

Foro Italico, sequestrata una maxi-discarica abusiva di 10 milla metri quadratiUna sera di metà ottobre, poco prima delle 19 gli agenti del commissariato Villa Glori si sono appostati all’imbocco della valle dei rifiuti di via Foce dell’Aniene e hanno potuto cogliere sul fatto uno sversatore illegale di materiale inquinante. E tutte le segnalazioni e le prove già raccolte sulla terra dei fuochi del Foro Italico, dove quasi ogni sera bruciano elettrodomestici, eternit, plastica e sostanze velenose, sono potute infine confluire nel sequestro della maxi discarica di 10mila metri quadrati.

Qui i rifiuti venivano illegalmente bruciati e smembrati per recuperare il possibile (rame soprattutto) srpigionando così nubi tossiche che avvelenavano i vicini circoli sportivi di Roma nord, oltre alle baraccopoli di sudamericani e filippini, la vicina stazione della Roma-Viterbo e gli abitanti dei quartieri circostanti.

"Il perimetro del sequestro annotato a verbale - come si legge su Corriere.it - racchiude un’area tra i novemila e i 10mila metri quadrati e uno spessore (i rifiuti accumulati) che arriva anche a cinque metri di altezza. Parte dal retro del campo nomadi e scivola senza ostacoli nelle acque del Tevere e dell’Aniene che proprio qui sotto, paradiso ormai perduto, si incrociano".

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco