ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Da Roma nord al Casilino per rubare in una casa: 13enne Rom beccato da Polizia

Di redazione 07/01/2018

Da Roma nord al Casilino per rubare in una casa: 13enne Rom beccato da PoliziaE' partito di mattina dal campo nomadi del Foro Italico (situato tra le uscite Corso Francia e Parioli della tangenziale, Roma nord) per andare a svaligiare case. Lui ha solo 13 anni, la "collega" con cui è stato pizzicato ne ha 30. E doveva fargli da maestra.

Il motivo? A 13 anni non si è punibili nemmeno per il carcere minorile e quindi rubare in una casa significa, anche se si è arrestati, essere subito rilasciati.

Non è andata così bene, però, alla giovane donna, che è finita in manette e sarà imputabile. I poliziotti l'hanno trovata sotto lo stabile dove il minore aveva appena messo a segno il furto.

E’ accaduto alle 10.30 del mattino in uno stabile di via Quarto Grande, zona Casilino. I due malviventi sono residenti al campo nomadi del Foro Italico.

Da lì hanno fatto parecchi chilometri per arrivare nell'abitazione dove poi è scattato il furto. L'appartamento era tutto a soqquadro.

Secondo gli investigatori è probabile che la coppia abbia rubato in altre case. Ora il tredicenne è stato riaffidato ai genitori nel campo del Foro Italico.

Sono in corso indagini da parte del Tribunale dei Minori, su alcuni bambini nomadi che si sono macchiati di crimini negli ultimi tempi per verificare se vi sia una prassi di insegnamento a delinquere da parte di alcuni adulti nei campi.

Ora il padre e la madre del piccolo nomade sorpreso nell’appartamento al Casilino, rischiano di essere accusati di mancata custodia su minore ed anche di favoreggiamento a delinquere. Due reati per i quali i genitori rischiano che il figlio gli venga tolto.











































































(Fonte: il Messaggero)

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco