ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Vernice gialla per segnalare le buche, l'iniziativa di molti cittadini parte dal decesso di una 25enne

Di red/comunicato 10/07/2018

Vernice gialla per segnalare le buche, l'iniziativa di molti cittadini parte dal decesso di una 25enneGraziella Viviano, mamma di Elena Aubry, la 25enne morta mentre percorreva in motorino la via Ostiense a Roma, non si dà pace ma cerca di trasformare il suo dolore in qualcosa di utile per salvare altre vite e qualche giorno fa dal suo profilo Facebook, in cui continua a dialogare con la figlia scomparsa attraverso delle commoventi lettere aperte, ha lanciato una proposta invitando ad evidenziare le buche, i dossi anomali e le radici che rendono sconnesse le strade romane con la vernice gialla. E l'iniziativa sembra aver colpito la sensibilità dei romani e aver preso piede. Sempre più numerose sono le immagini postate sui social di chi si fotografa bomboletta di spray in mano.

Una operazione di "evidenziazione" che sembra smuovere anche l'amministrazione comunale se è vero, come riconosce la stessa Viviano in un altro post, che in qualche caso le buche evidenziate con la vernice sono già state "rattoppate" con l'asfalto.

Un risultato positivo di cui soltanto due giorni fa, in uno dei pensieri rivolti alla figlia, la madre sembrava dubitare, constatando amaramente come qualcuno neghi persino l'esistenza delle buche nelle strade di Roma: "Ciao Elena, sono mamma, sempre io. Sai, qui comincia a far davvero caldo, si va al mare. Niente più selfie quest'anno assieme, niente più risate, niente più...NIENTE !!! Ma non ti sto scrivendo per questo, non voglio pensare a questo, impazzirei... Ho bisogno di te, amore mio. Ho bisogno del tuo aiuto perché qui non sembrano capire. C'è pure chi dice che le buche non ci sono..."

Quel qualcuno è stato identificato da molti proprio in Beppe Grillo, fondatore del Movimento Cinquestelle che con Virginia Raggi governa Roma da due anni, e il post della madre ha il sapore di una pacata risposta al video pubblicato domenica scorsa dal comico sul suo profilo Facebook in cui, microfono in mano e altoparlante ad arringare il traffico circostante in veste di "moralizzatore", Beppa Grillo sottolineava: "Neanche una buca... neanche una buca..." percorrendo per altro la bretella dell'A24 la cui manutenzione è di competenza di Strada dei Parchi e non del Comune di Roma come ha poi fatto notare qualche utente.

Ma Graziella Viviano non sembra volersi concentrare sulle polemiche politiche quanto piuttosto promuovere una iniziativa che in modo molto pratico sembra poter surrogare la scarsa manutenzione del manto stradale delle vie della Capitale: "Sai, si va al mare. Tanti passano sulle strade e...tu sai cosa può succedere se un dosso, una buca "si mette per traverso". Ma, amore mio, noi non dobbiamo permettere che muoiano altre persone. Elena aiutami. Il sistema c'è e funziona . Basta evidenziarle con una semplice bomboletta di vernice gialla. "

Nel frattempo sono state rese note le conclusioni delle forze dell'ordine incaricate dalla Procura di Roma di effettuare i rilievi sul manto stradale di via Cristoforo Colombo dove il 15 giugno scorso è morta Noemi Carrozza secondo cui l'incidente che è costato la vita alla giovane campionessa di nuoto non sarebbe da addebitare al cattivo stato del manto stradale. Su quel tratto di strada della zona di via di villa di Plinio non sarebbero presenti buche o avvallamenti pericolosi.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco