ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Ferrovie: Chiudere anello nord e fare il Grande Raccordo su ferro

Di Francesco Tabarrini 23/07/2018

Ferrovie: Chiudere anello nord e fare il Grande Raccordo su ferroFerrovie, c’è l’intesa per chiudere l,anello Nord. Al centro la tratta Vigna Clara- Valle Aurelia e la nascita del “Grande Raccordo Anulare dei treni”.

547 milioni di euro. Ecco la cifra che RFI (Rete Ferroviaria Italiana) ha indicato per finanziare importantissime opere di miglioramento per le ferrovie di Roma. La decisione di intervenire è arrivata il 10 luglio 2018, dopo la delibera numero 134 che dà attuazione al Verbale d’Intesa tra Roma Capitale, RFI e FS Sistemi Urbani.


Al centro del progetto ci sarà il potenziamento e il miglioramento della rete ferroviaria sia regionale che metropolitana. In particolare, saranno molte le novità per il quadrante Nord della Capitale.


L’accordo prevede,infatti, lo sblocco dei lavori per la chiusura dell'anello ferroviario tra la stazione Vigna Clara e il nodo di scambio a Tor di Quinto e il parallelo raddoppio della linea tra Valle Aurelia e Vigna Clara, al momento bloccata da una sentenza del TAR su ricorso di alcuni residenti. Si parla dunque della tanto attesa chiusura dell’arco nord dell’anello ferroviario di Roma.


Il progetto ha in oggetto, inoltre, il recupero di aree ferroviarie dismesse da reintegrare nella rete ferroviaria di Roma Capitale; senza dimenticare la riqualifica di stazioni come quelle di Roma Tuscolana e Roma Tiburtina. Grande importanza avrà, poi, il potenziamento del nodo Pigneto e l’allargamento della tratta tra Ciampino e Capannelle.


Si tratta di un'operazione attesa da anni che RFI ha quantificato in diverse centinaia di milioni di euro, ma che è ancora in cerca di fondi.
Già finanziata e avviata, invece, la progettazione definitiva, che aspetta solo l’erogazione di liquidità per aprire i cantieri.


In conclusione, il progetto permetterà la nascita del “Grande Raccordo Anulare dei treni”, così come viene definito da cittadini e addetti ai lavori. Il tutto con l’adeguamento della linea Roma Nord e la possibilità di nuovi collegamenti con l’aeroporto di Fiumicino. Tutti i lavori inseriti nell’accordo ,infine, saranno gestiti e realizzati con una regia congiunta degli enti interessati.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco