ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Santa Maria della Pietà, nasce il Centro Internazionale per la Promozione della Salute e del Benessere

Di red/comunicato 07/10/2018

Santa Maria della Pietà, nasce il Centro Internazionale per la Promozione della Salute e del BenessereUn laboratorio di idee tra esperti di varie discipline e operatori sanitari aperto alla collaborazione di altre aziende, istituti sanitari, università e centri di ricerca, per progettare nuovi approcci e interventi mirati di promozione della salute, tra questi una particolare attenzione nei confronti dei bambini, degli adolescenti, delle famiglie e del mondo della scuola.



Nasce il Centro Internazionale per la Promozione della Salute e del Benessere. Il Centro della ASL Roma 1 si trova all'interno del Comprensorio del Santa Maria della Pietà

Ha avviato le sue attività questa mattina all’interno del Comprensorio di Santa Maria della Pietà il Centro Internazionale per la Promozione della Salute e del Benessere della ASL Roma 1. Progettare e realizzare ricerche e interventi orientati al miglioramento della qualità della vita delle persone, questo l’obiettivo lanciato dal Comitato Tecnico Scientifico.

“Alla base di questa iniziativa – spiega l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, che questa mattina ha inaugurato il Centro - l’esigenza di una svolta nel concetto di salute intesa non solo come prevenzione della malattia, ma come il processo che consente alle persone di esercitare un maggior controllo sulla propria salute e di migliorarla".

La presentazione del centro è avvenuta all’interno degli eventi conclusivi dell’iniziativa “Estate al Santa Maria della Pietà”, la rassegna estiva lanciata dalla Azienda Sanitaria attraverso una Call4ideas. L’ambizioso progetto ha preso avvio nel 2017 quando la ASL Roma 1, facendo proprie le raccomandazioni suggerite nel documento “Salute 2020”, ha affidato al Mario Bertini, Professore Emerito di Psicologia della Salute alla Sapienza Università di Roma, l’incarico di collaborazione scientifica nel processo di attivazione del Centro e si è impegnata nel reclutare esperti internazionali come componenti del Comitato Tecnico Scientifico.

“Il Centro – conclude Angelo Tanese Direttore Generale della ASL Roma 1 - vuole essere un laboratorio di idee tra esperti di varie discipline e operatori sanitari aperto alla collaborazione di altre aziende, istituti sanitari, università e centri di ricerca, per progettare nuovi approcci e interventi mirati di promozione della salute, tra questi una particolare attenzione nei confronti dei bambini, degli adolescenti, delle famiglie e del mondo della scuola”.

Tra i componenti del Comitato presenti la Prof.ssa Carol Ryff, Direttrice al Dipartimento di Psicologia dell’Università del Wisconsin, Bernardino Fantini, Prof. Emerito Storia della Medicina e della Salute Università di Ginevra, Micheal Murray, Prof. di Psicologia della Salute della Keele University, Javier Nieto, Professore di Sanità Pubblica e Scienze Umane alla Oregon State University, Chiara Cadeddu dell’Istituto Superiore di Sanità, Maria Pia Garavaglia, già Ministro della Sanità, Marco Meneguzzo, Prof. di Economia Aziendale Università Roma 2, Paride Braibanti, Ricercatore Psicologia della Salute Università di Bergamo, Rosa Ferri, Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute Università Sapienza di Roma, Giovanni Guerra, Prof. Associato di Psicologia Generale Università degli Studi di Firenze, Fabio Lucidi, Vice Preside Vicario Facoltà di Medicina e Psicologia Sapienza Università di Roma.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco