ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

L'area di Riano inserita dai tecnici della Città Metropolitana fra le aree ‘’idonee’’ per i nuovi impianti della spazzatura della Capitale

Di red/comunicato 08/10/2018

L'area di Riano inserita dai tecnici della Città Metropolitana fra le aree ‘’idonee’’ per i nuovi impianti della spazzatura della CapitaleLa Città metropolitana torna all’attacco: le zone di Allumiere, Cerveteri, Fiumicino e Riano sono state inserite dai tecnici della Città metropolitana fra le aree ‘’idonee’’ per i nuovi impianti della spazzatura: discariche, inceneritori, centri di trattamento. La capitale ha infatti bisogno di trovare un nuovo sito per il conferimento dei rifiuti per tirarsi fuori dall’emergenza cominciata nel 2013 con la chiusura della discarica di Malagrotta e non si sono trovate alternative. Nel documento messo a punto dai tecnici provinciali sono segnalate, quindi, le ‘’aree bianche’’ dove cioè si potrebbero aprire nuovi impianti come Fiumicino e Cerveteri, o quelle dove sono presenti ‘’cave non in esercizio’’ come Allumiere, Riano e una zona al confine tra Roma e Zagarolo. Il piano regionale per i rifiuti del 2012 ha indicato come fattore preferenziale l’individuazione di discariche in aree degradate dalla presenza di cave.

I funzionari dell’ex Provincia a marzo hanno spedito questa cartografia in Regione, ma secondo il Ministero dell’Ambiente con ‘la sola determinazione dirigenziale, cioè l’atto tecnico, non si è mai arrivati alla conclusione legittima del procedimento. La Direzione Rifiuti del dicastero pochi giorni fa ha messo nero su bianco che è necessaria l’approvazione dell’atto da parte del Consiglio metropolitano. È irrinunciabile insomma un voto politico.















































(Fonte: Il Messaggero)

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco