ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

NUOVE DROGHE, EROINA "GIALLA": ECCO COS’È LA SOSTANZA CHE HA GIÀ CAUSATO PIÙ DI 20 DECESSI TRA I GIOVANI ITALIANI

Di redazione 01/11/2018

NUOVE DROGHE, EROINA "GIALLA": ECCO COS’È LA SOSTANZA CHE HA GIÀ CAUSATO PIÙ DI 20 DECESSI TRA I GIOVANI ITALIANIAl centro delle indagini per la morte per overdose di quasi venti giovani in tutta Italia vi è l’eroina gialla. Tra i decessi causati da questa droga vi è anche quello di Alice, la studentessa friuliana di 16 anni. La pericolosità dell’eroina gialla dipende dal principio attivo dello stupefacente, che in questi anni è abbastanza aumentato. Infatti, sembra proprio che la produzione di questa droga sia costantemente in aumento. Per altre sostanze, soprattutto quelle artificiali, la richiesta pare sia in forte calo.

Tra le droghe più utilizzate in questi ultimi anni vi è, appunto, l’eroina gialla. Questa sostanza non deve neanche essere eccessivamente tagliata dagli spacciatori per aumentare i guadagni. Infatti, stando alle ultime notizie, si arriva a moltiplicare fino a 8 volte la quantità con l’uso di sostanze inerti e di sostanze chimiche, come la caffeina e il paracetamolo. Pertanto, l’eroina gialla viene venduta al dettaglio con un principio attivo superiore al 50%, che raggiunge anche il 70%. Bisogna pensare che, nel corso dei tragici anni della tossicodipendenza da eroina, si andava dall’1% al 15%.

Sappiamo che per il taglio viene usato il "metorfano" un oppioide utilizzato in poco le quantità anche in alcuni medicinali per la tosse. La mafia nigeriana è il principale clan a immettere nel mercato questo stupefacente.

In casi di assunzione massiccia può anche portare alla dipendenza immediata e alla morte. Il metorfano viene pure impiegato come levometorfano, uno stupefacente allucinogeno che può essere usato in Italia solo con la prescrizione medica.

Secondo moltissime ricerche, effettuate negli ultimi decenni, le persone che sono più esposte all’overdose mortale risultano essere quelle che si drogano saltuariamente e che si imbattono nelle droghe dal principio attivo superiore a quelle che vengono usate solitamente. I casi di overdose sono diversi l’uno dall’altro, dipende in realtà dalla situazione, dalla persona che si droga, dall’assunzione degli stupefacenti unita a farmaci e alcol. Inoltre, non viene escluso che gli spacciatori per battere la concorrenza tendono a vendere eroina più “potente”. L'eroina non è morta. Anzi, sta per tornare più forte di prima.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco