ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

II Municipio, cambiano i limiti di velocità: si potrà andare da un minimo di 30 a un massimo di 50 km orari

Di red/comunicato 05/11/2018

II Municipio, cambiano i limiti di velocità: si potrà andare da un minimo di 30 a un massimo di 50 km orariAuto lumaca presto nel II municipio (Trieste, Parioli, Flaminio, Salario, Africano, San Lorenzo). Rivoluzione nel II Municipio: sul 70% delle strade ancora dissestate abbassato il limite di velocità. Giovannelli (Lavori pubblici): escluse le arterie ad alta viabilità. Piano condiviso con l’assessora Meleo.

In questi quartieri presto si potrà viaggiare in macchina o in moto fino all’incredibile limite di 30 chilometri all’ora, ma solo nelle strade interne.

In quelle principali (Salaria Nomentana, ecc), invece, si andrà fino alla velocità di 50 chilometri orari. Tutto ciò per garantire, dicono dal Municipio, “percorrenza dolce e sostenibile e più sicurezza e vivibilità ai cittadini”.

L’assessore ai Lavori Pubblici del II Municipio, Gian Paolo Giovannelli, spiega: «L’abbiamo stabilito in base ad una richiesta dell’assessorato al Traffico e accogliendo le indicazioni della presidente della commissione Mobilità, Valentina Caracciolo. È un progetto più generale di viabilità, che riguarda il 70% del territorio del municipio. Sono escluse solo le strade di grande viabilità come la Nomentana o la Flaminia, la Salaria, viale Eritrea e viale Libia, o viale Regina Margherita».

«Vogliamo creare una situazione - aggiunge Giovannelli - per cui ci sia la possibilità di una circolazione dolce e molto più sicura».

«Parliamo di viabilità locale», spiega ancora l’assessore municipale ai Lavori Pubblici, «e installare su tutte queste strade il limite di 30 chilometri l’ora, renderebbe la circolazione molto più sicura. Noi abbiamo deciso in pratica di creare un 'sistema' di isole ambientali, dove i ragazzi non possono più sfrecciare con le macchinette e dove i percorsi locali non siano più pericolosi».

E «come si evince dall’elenco di strade per le quali sono previste le limitazioni di velocità a 30 chilometri l’ora, è intenzione di questo Municipio applicare tale provvedimento alla maggior parte della mobilità locale del territorio, e ciò costituirà un radicale cambiamento per favorire la così detta mobilità dolce e sostenibile». Nella missiva è scritto anche che «la conformazione urbanistica e il grande patrimonio architettonico del nostro Municipio costituiscono uno stimolo per una maggiore e più sicura pedonalità, che può essere assicurata da una mobilità veicolare lenta e da attraversamenti pedonali rialzati dove non transitano mezzi pubblici».

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco