ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

"Buongiorno a tutti, io sono Leo"

Di red/comunicato 06/12/2018

"Buongiorno a tutti, io sono Leo""Buongiorno a tutti io sono Leo. Un'altra notte è trascorsa e il freddo aumenta,non è facile vivere per strada, ogni giorno bisogna trovare il cibo, un posto dove dormire e ripararsi dal gelo e sopravvivere ai rischi della vita da randagio e alla cattiveria umana.

Si, sono un randagio, non lo avrei mai detto quando sono stato preso e portato in una famiglia, ogni tanto ci penso e ripenso alla felicità di tutti e alle coccole e poi un giorno sono stato messo in macchina e lasciato per strada, pensavo sarebbero tornati a riprendermi invece ho cominciato a camminare sperando di ritrovare la strada di casa, ma sul mio cammino ho incontrato tanti cani a cui era successa la mia stessa cosa e allora ho capito e mi son rassegnato a vivere nella mia solitudine.

So che esiste un posto dove veniamo rinchiusi e molte persone segnalano la mia presenza e li proprio non ci voglio finire e il mio pensiero va a i miei simili che vivono reclusi e mi reputo anche un "fortunato"

Ho parlato tanto e non so se qualcuno leggerà fino alla fine,ne se qualcuno chiamerà mai per me,ma una cosa voglio dirvelo.

Era Natale quando sono stato adottato,ricordo ancora le luci a gli addobbi, facevo parte di una cucciolata di quelle dove la mia mamma partoriva ogni 6 mesi e noi siamo stati dati al primo che chiedeva un cucciolo e non so dove e come stanno i miei fratelli, ma nel nel mio lungo cammino vedo tanti cani a catena, reclusi dentro a recinti piccoli e sporchi e allora vi supplico non ci adottate se poi dovete ferirci, umiliarci e abbandonarci.

Le zie che si occupano di me e cercano di aiutarmi ad affrontare questo lungo e freddo inverno, mi ripetono che qualcuno mi sceglierà e che avrò una famiglia per tutta la vita, ma io non ci credo più.

Forse dovreste sterilizzare, invece di farci nascere?

Ora vi auguro buon Natale e ai vostri figli comprare un bel giocattolo colorato e non regalate un cucciolo a cui poi fare a pezzi il cuore.

Lo scrivente: chi vuole dare per Natale una casa a uno dei "cuori in frantumi" scrivere solo su Whatsapp 3500784658 e sarete richiamati!

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco