ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Sharing, Roma riparte dai monopattini elettrici

Di red/comunicato 04/03/2019

Sharing, Roma riparte dai monopattini elettriciUna flotta di 500 esemplari è pronta per essere dislocata per le strade della Capitale grazie alla start up statunitense Lime, già operativa con servizi di micromobilità in condivisione in diversi città d’Europa. I monopattini avranno velocità limitata a 25 km/h e si potranno noleggiare al costo di 1 euro per lo sblocco e di 0,15 euro/minuto per l’utilizzo. Contro i furti c’è il Gps


Dopo l’insuccesso del bike sharing, Roma prova a rimettere in condivisione la mobilità leggera con i monopattini elettrici. La svolta dovrebbe arrivare dalla Lime, società statunitense specializzata nello sharing della micromobilità già attiva in molte città, da Lisbona a Parigi dove dagli originari 400 esemplari si è arrivati a oltre mille grazie al successo dell’iniziativa. Nella Capitale italiana la flotta iniziale dovrebbe essere di 500 monopattini elettrici con prestazioni similari a quelle delle bici a pedalata assistita, ossia con velocità massima limitata ai 25 km/h che consente di muoversi senza l’obbligo del casco. Presente pure un dispositivo Gps per tracciare gli esemplari e contrastare i furti, l’aspetto più delicato per il successo dell’operazione. Il nolo avviene attraverso l’apposita app per smartphone che consente di sbloccare il monopattino e di utilizzarlo al costo di 1 euro a nolo, più 0,15 euro per ogni minuto di condivisione. Per risparmiare è possibile attuare l’opzione dell’app che permette di portare a casa alla sera il monopattino per la ricarica, operazione premiata con sconti sui successivi noli. Per i modelli rimasti in strada è previsto il prelievo a partire dalla 21 da parte dei responsabili di Lime per controllare l’efficienza del mezzo e provvedere a fare il “pieno” per il giorno seguente. I monopattini si potranno usare su tutto il territorio comunale, periferie comprese, e in combinazione con i mezzi pubblici. Per dare il via all’operazione si attende ora il decreto del Ministero dei Trasporti che deve stabilire se i monopattini potranno circolare su strada, marciapiedi o su pista ciclabile.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco