ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Monte Musino, firmato protocollo: tutela degli ecosistemi ed degli habitat presenti.

Di red/comunicati 02/04/2019

Monte Musino, firmato protocollo: tutela degli ecosistemi ed degli habitat presenti.Con il protocollo d’intesa firmato ieri alla presenza dell’assessore regionale all’Ambiente e Agricoltura Enrica Onorati gli Enti firmatari (Parco di Veio, Comune di Sacrofano, Università Possidenti Bestiame e Asl RM4 ) intendono valorizzare e tutelare il patrimonio forestale di Monte Musino che rappresenta una delle aree boscate più estese del Parco di Veio, e racchiude al suo interno habitat importanti per diverse specie animali e vegetali che rendono la zona ricca di biodiversità.
L’obiettivo dell’intesa è quello di contrastare i fenomeni di deperimento del bosco e dell’utilizzo illegale dei pascoli promuovendo uno sviluppo ecocompatibile del territorio che tuteli l’ambiente e la biodiversità e che garantisca la tutela della salute pubblica e animale. A tal fine le parti firmatarie svilupperanno azioni concrete per una gestione forestale e dei pascoli sostenibile individuando modalità di fruizione compatibili con la tutela degli ecosistemi ed degli habitat presenti.
Il Parco si impegna tra l’altro a finanziare, coinvolgendo Università ed Enti di ricerca, uno studio di aggiornamento circa lo stato fitosanitario del bosco di Monte Musino volto ad individuare i fattori di criticità e i processi di degrado e a definire linee guida di intervento per la loro mitigazione ed il recupero del bosco. Il Parco si impegna anche a predisporre una bozza di regolamento per la fruizione del territorio e l’utilizzo dei sentieri, da approvare congiuntamente agli altri Enti firmatari. I sentieri verranno forniti di adeguata segnaletica CAI, già progettata e realizzata dal Parco di Veio.
Il Comune di Sacrofano si impegna ad attivare le forze di polizia locale per il controllo e irrogazione di sanzioni in merito all’attività di pascolo abusivo in applicazione alla normativa vigente; a predisporre ed avviare mediante ordinanza sindacale un piano di cattura e abbattimento dei capi bovini, equini e caprini sprovvisti di documentazione identificativa e sanitaria o che pascolano abusivamente nel territorio; a questa attività, secondo il protocollo d’intesa, collaboreranno sia l’Università possidenti Bestiame che la Asl, secondo le loro specifiche competenze.
Comune di Sacrofano e UPB si impegneranno alla predisposizione del Piano di assestamento forestale (PGAF) anche per gli aspetti di gestione del pascolo.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco