ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

La IX edizione del Festival di svolgerà sul giardino pensile dell’Auditorium Parco della Musica dal 10 al 12 maggio

Di red/comunicati 09/04/2019

La IX edizione del Festival di svolgerà sul giardino pensile dell’Auditorium Parco della Musica dal 10 al 12 maggio Abbiamo scelto il FESTIVAL per raccontarvi le avventure del VERDE, il supereroe di questi anni, guardiano coraggioso delle città, che con l’aiuto di tutte le persone che credono in lui, vince e …. salva il mondo!!!!

Ogni anno invitiamo paesaggisti, giardinieri, designer, vivai, artigiani e creativi, selvatici ed entusiasti, a raccontare la loro personale visione del VERDE nel nostro tempo.

MAGGIO e il GIARDINO PENSILE dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, sono il quando e il dove di questo racconto, simbolicamente forti come la filosofia che è dietro tutto. Mese dell’esplosione della natura il primo e luogo di connessioni, il secondo.

TRE GIORNI, divertenti e interessanti, in compagnia di piante e persone, disegnano un programma intenso e variegato capace di attraversare i ponti tra Cultura Ambientale e Intrattenimento e mettere al centro il rapporto tra Natura e Contemporaneità.



3 giorni sembrano pochi ma se sono pieni di piante, fiori, terrazzi e balconi, giardini, innovazione, arte, architettura, artigianato e design, bambini e famiglie, laboratori, incontri, scambi, sono tantissimi!

FA PER TE SE

sei un plantlover
hai uno spazio esterno, non importa quanto grande, e vuoi dargli una vita
non sai da dove cominciare ma credi che sia finalmente arrivato il momento
sei stanco del tuo pollice nero
sei un cercatore di spunti e ispirazioni per la tua casa
vuoi sperimentare l’effetto biofilia e il potere curativo delle piante
sei un giardiniere o un contadino urbano
credi in una progettazione rispettosa
crei spazi per vite felici
hai l’animo del flaneur e dell’esploratore
sei un appassionato di nuove tecnologie verdi
hai bambini e vuoi sviluppare il loro innato senso di naturalista
ami passeggiare nei vivai e negli orti botanici
sei sempre in cerca di luoghi speciali in cui vivere esperienze belle da condividere



Franco Zagari sul Festival
Ho partecipato al Festival del Verde e del Paesaggio all’ Auditorium Parco della Musica – Roma dove si è puntualmente confermata la regola che per quanto un’edizione sia bella e superiore a tutte quelle che l’hanno preceduta, la seguente è ancora più bella. Commovente vedere come questo punto di incontro unico nel suo genere fra produttori, espositori, progettisti, visitatori e ogni genere di umanità abbia vissuto giornate bellissime nell’assoluta indifferenza a condizioni meteo molto severe. Nessuna sorpresa per me che ho l’occasione di seguire il lavoro sapiente di Gaia Flavia Zadra e di tutta la sua equipe da ormai sei sessioni. Il Festival ha la forza di un pubblico affezionato che per nessuna ragione rinuncerebbe a condividere le continue evoluzioni, perché il Festival è sempre uguale a se stesso nella qualità della selezione degli espositori, nella perfetta organizzazione dei servizi, e nell’offerta culturale che è particolarmente aperta ai giovani, ed è sempre del tutto diverso, originale e imprevedibile. Il Festival è il pubblico, rappresenta le sue attese e le sue speranze che dal mondo del giardino privato si proiettano chiaramente sulla città, per un miglioramento della condizione del nostro habitat. Guai a non ascoltare le voci di questo ambiente sobrio e sereno, ma determinato che offre alla città delle risorse ancora inesplorate.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco