ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Roma, cittadini bocciano servizi pubblici: maglia nera a trasporti e rifiuti

Di red/agenzie 01/10/2019

Roma, cittadini bocciano servizi pubblici: maglia nera a trasporti e rifiutiI cittadini romani bocciano i servizi pubblici della città. Maglia nera a trasporti, rifiuti e pulizia delle strade, con questi ultimi due settori che registrano i voti più bassi, segnando quasi un punto in meno rispetto al 2018. E' quanto emerge dalla XII edizione l’Indagine sulla Qualità della vita e dei servizi pubblici a Roma, presentata questa mattina in Campidoglio.


In generale il giudizio medio dei cittadini, che non raggiunge la sufficienza dal 2014, torna a scendere da 5,33 dello scorso anno a 5,3 del 2019: ad abbassare la media sono soprattutto i voti attribuiti al trasporto pubblico di superficie (4,1 per autobus e tram, mentre nel 2018 era 4,4) e alla raccolta rifiuti e pulizia delle strade, che incassano rispettivamente 2,7 e 2,8, quasi un punto in meno rispetto allo scorso anno (3,8 e 3,5). Il voto più basso in assoluto, 2,5, è stato attribuito dai residenti del I Municipio alla pulizia delle strade e da quelli del XIV alla raccolta dei rifiuti. Le principali criticità, secondo i fruitori abituali, riguardano la qualità dei servizi per il 44,3% e l’accessibilità per il 15%, seguite da costo e sicurezza, mentre circa il 27% dichiara di non riscontrarne alcuna.

Nel campo della mobilità, i taxi risultano appena sufficienti (6,0). A parte la sosta a pagamento, che rimane stabile seppure con un andamento tendenziale insufficiente (4,8 nel 2019, 5 nel 2018), tutto il comparto del tpl risulta in evidente flessione ed è la metropolitana a subire il più marcato peggioramento: a causa dei continui disservizi alle strutture di supporto e della chiusura di alcune stazioni centrali della linea A, il voto dei cittadini scende a 5,0 da 5,8 dello scorso anno.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco