ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Cassia: Controlli dei Carabinieri contro illegalità e degrado

Di red/comunicati 08/03/2020

Cassia: Controlli dei Carabinieri contro illegalità e degrado Negli ultimi giorni, i Carabinieri della Compagnia Roma Cassia hanno eseguito numerosi controlli mirati al contrasto di ogni forma di illegalità. Ad esito delle attività 4 persone sono state arrestate e altre 3 denunciate a piede libero. Eseguiti oltre 500 accertamenti su persone e veicoli e decine di controlli agli esercizi pubblici. Nello stesso contesto sono state elevate 11 contravvenzioni al codice della strada, oltre al ritiro di una patente ed una carta di circolazione.

I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato un 38enne romeno perché trovato in possesso di 20 g di cocaina. La droga è stata rinvenuta nella sua abitazione ed era suddivisa in dosi avvolte in carta stagnola. Sequestrato anche vario materiale per il taglio e confezionamento della sostanza. L’arrestato dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Con la stessa accusa, tre giovani, residenti a Prima Porta, sono stati denunciati dai Carabinieri della locale stazione perché trovati in possesso, in totale, di 10 dosi di hashish.

Invece, i Carabinieri della Stazione Roma La Storta hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cittadino cinese, di 52 anni, per l’inosservanza degli arresti domiciliari a cui era sottoposto a seguito dell’arresto, avvenuto pochi giorni, perché trovato in possesso di diverse dosi di shaboo. L’arrestato è stato portato in carcere a Regina Coeli.

Stessa sorte è toccata ad un cittadino tunisino, 57enne con precedenti, arrestato dai Carabinieri della Stazione di Sacrofano in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere, dovendo espiare 1 anno e 6 mesi in carcere per reati di furto aggravato, rapina e lesioni, compiuto tra il 2014 2017 a Roma. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Rebibbia.

Gli stessi Carabinieri hanno anche arrestato un 23enne della Guinea, già noto alle forze dell’ordine, trovato in possesso di alcune dosi di eroina e 645 euro, ritenuti provento dello spaccio.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco