ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Riaperta la Galleria Giovanni XXIII dopo i primi interventi di riqualificazione

Di red/comunicati 08/03/2020

Riaperta la Galleria Giovanni XXIII dopo i primi interventi di riqualificazioneRiaperta al traffico, dopo i primi interventi di riqualificazione, la Galleria Giovanni XXIII. Completata la prima fase dei lavori nel tratto della canna nord in direzione via Pineta Sacchetti/Gemelli, la sindaca di Roma, Virginia Raggi ha verificato stamattina lo stato dei lavori e ringraziato gli operai, in un sopralluogo nella galleria insieme all’assessore alle Infrastrutture, Linda Meleo, al direttore del dipartimento Simu, Fabio Pacciani e ai presidenti dei Municipi XIV e XV, Stefano Simonelli e Alfredo Campagna.

RAGGI: “INTERVENTI FONDAMENTALI E CHIUSI IN ANTICIPO”
Questi interventi, ha detto Raggi, “mancavano da quando la galleria è stata aperta, non sono mai state fatte le manutenzione ordinarie e straordinarie e quindi siamo arrivati a oggi con la necessità di rifare l’asfalto, rimettere in quota i tombini, pulire tutto, aggiustare i pannelli fotoriflettenti e fotocatalitici, che degradano l’inquinamento aiutando a preservare l’infrastruttura più a lungo. Sono numerosissimi gli interventi che hanno occupato la ditta notte e giorno, da domani si riapre”.

Ora, ha sottolineato la sindaca, “ci saranno ancora pochi giorni di chiusura solo notturna per completare gli interventi e poi questa estate si lavorerà sulla galleria a scendere. Sappiamo che per i romani del quadrante è stato sicuramente un momento complesso, però allo stesso tempo siamo molto contenti di aver finito nei tempi prestabiliti. È un intervento che riguarda tutta la città e dunque è fondamentale”.

Come ha specificato Meleo, “abbiamo fatto la sostituzione dei pannelli, delle barriere e delle caditoie danneggiate, nonché una segnaletica verticale più grande e abbiamo messo una vernice fotoriflettente, che è anche antigraffiti. È stato un lavoro grande che riporta la galleria in condizioni di sicurezza. Negli ultimi anni, purtroppo- ha ricordato l’assessore- il numero degli incidenti era salito. È stato un intervento di eccezionale manutenzione straordinaria. Siamo rimasti in linea con i tempi annunciati, sono stati circa 40 i giorni di chiusura totale a cui seguiranno poche giornate di chiusura in notturna, dalle 22 alle 6 del mattino, per rifiniture. Un intervento costato 4 milioni e 800mila euro per entrambe le gallerie”. Meleo ha infine annunciato che “è in fase di aggiudicazione la progettazione di un sistema di controllo della velocità che sarà installato per aumentare la sicurezza”.

I LAVORI NEL DETTAGLIO
Le imprese impegnate nelle manutenzioni hanno eseguito interventi di rifacimento completo del manto stradale sui complessivi 2,9 chilometri del tratto di galleria, pulizia di tombini e caditoie, riqualificazione della segnaletica stradale orizzontale e verticale, installazione degli attenuatori d’urto in prossimità delle uscite, sostituzione delle barriere di sicurezza danneggiate e operazioni di sanificazione e ripristino dei pannelli fotoriflettenti per migliorare la visibilità all’interno della galleria. I lavori, iniziati il 20 gennaio, in questa prima fase hanno avuto una durata di 40 giorni circa, secondo il cronoprogramma rivisto per contenere i disagi al traffico e riaprire la galleria prima dei 75 giorni previsti dalla programmazione iniziale. La notte del 3 marzo prenderà via, sempre nella canna nord, la successiva fase dei lavori, che prevede chiusure notturne (dalle 22 alle 6 di mattina) per l’applicazione sui pannelli fotoriflettenti di una nuova vernice antigraffiti e fotocatalitica, capace anche di assorbire l’inquinamento. Anche questa fase dei lavori ha subito un’ulteriore contrazione e le chiusure notturne per le ultime operazioni saranno limitate a pochi giorni rispetto a quanto previsto in fase di programmazione inziale. Il costo complessivo dell’intervento è di 5 milioni di euro, comprensivo anche dei lavori che saranno eseguiti nel tratto della canna sud direzione Stadio Olimpico/Salaria nel prossimo mese di luglio, dopo la chiusura delle scuole e in seguito alle partite dell’Europeo di calcio che Roma ospiterà a giugno. Per la prima volta dall’inaugurazione della Galleria nel 2004 sarà realizzata una riqualificazione completa. Gli impianti di illuminazione erano stati già adeguati da Acea con la nuova tecnologia a led rispettivamente nel 2018 e 2019. Simonelli e Campagna si sono detti “soddisfatti del lavoro sinergico tra l’assessorato alle Infrastrutture capitolino, i dipartimenti Simu e Mobilità, la Polizia locale e i Municipi XIV e XV che è stato funzionale alla gestione delle criticità legate alla viabilità, soprattutto durante i primi giorni successivi alla chiusura della galleria”. Parole di elogio dai minisindaci anche per “il lavoro svolto a livello comunale che ha portato alla contrazione ulteriore dei tempi per le prossime lavorazioni che saranno eseguite in orario notturno, una riduzione ancora maggiore rispetto ai 75 giorni iniziali e che rappresenta un’ottima notizia per la città”.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco