ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

covid-19, la situazione a Roma e nel Lazio

Di Chiara Villani 13/03/2020

covid-19, la situazione a Roma e nel LazioCrescono ancora i casi complessivi di Coronavirus nel Lazio che toccano quota 277. Due le vittime nelle ultime 24 ore: si tratta di una donna di 88 anni deceduta al Policlinico Casilino per shock settico e polmonite e di un paziente di 52 anni di Frosinone con grave patologia oncologica preesistente.

Coronavirus: il nuovo bollettino diramato dalle Asl, 77 nuovi casi nel Lazio

Questi i dati aggiornati ad oggi, venerdì 13 marzo 2020, sui nuovi casi di Coronavirus diramati dalle Asl territoriali.

Asl Roma 1 (competente per Roma nord ovest): 4 nuovi casi positivi. 104 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Dal 17 Marzo disponibili ulteriori 8 posti di pneumologia. Da martedì 17 Marzo sarà attivato il laboratorio per test Covid-19
Asl Roma 2: 20 nuovi casi positivi. 55 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Deceduta una donna di 88 anni al Policlinico Casilino per shock settico e polmonite. Attivati 2 posti di terapia intensiva all’Ospedale Pertini. Da mercoledì 18 Marzo sarà attivato il laboratorio per test
Asl Roma 3: 16 nuovi casi positivi. 57 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare
Asl Roma 4: 3 nuovi casi positivi. 80 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare
Asl Roma 5: 3 nuovi casi positivi. 62 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Dal 28 Marzo disponibili ulteriori 10 posti di terapia intensiva +++
Asl Roma 6: 9 nuovi casi positivi. 92 persone uscite dalla sorveglianza domiciliare
Asl Frosinone: 6 nuovi casi positivi, 4 legati alla RSA di Cassino che raggiungono così quota 7. **Blocco accettazioni e indagine epidemiologica in collaborazione tra Asl Frosinone e SERESMI Spallanzani**. 1 paziente è guarito. Deceduto 1 paziente di 52 anni di Frosinone con grave patologia oncologica preesistente. 18 persone uscite dalla sorveglianza domiciliare. Possibilità di implementare la disponibilità di 2 posti di terapia intensiva
Asl Latina: 10 nuovi casi positivi. 49 persone uscite dalla sorveglianza domiciliare. Dal 23 Marzo disponibili ulteriori 12 posti di terapia intensiva
Asl Viterbo: 4 nuovi casi positivi. 64 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare
Asl Rieti: 2 nuovi casi positivi. 16 sono usciti dalla sorveglianza domiciliare. Il 16 Marzo saranno attivati ulteriori 11 posti di terapia intensiva

La campagna informativa richiama all’attenzione di tutti i cittadini i numeri da chiamare in caso di necessità: se si hanno sintomi non andare al pronto soccorso ed evitare qualsiasi contatto con altre persone. Consultare al telefono il medico di base. Chi ha prefisso telefonico 06 può chiamare il numero 112; per tutti gli altri prefissi del Lazio chiamare 800 118 800.

Alessio D’Amato, assessore della Regione Lazio alla Sanità, ha dichiarato: «Il sistema sta tenendo e ci stiamo attrezzando per ogni scenario». Infatti, per far fronte all’emergenza, il presidente della Regione Zingaretti ha firmato una misura con la quale ha decretato l’allestimento di nuovi reparti e posti letto riservati al Coronavirus in tutta la Regione: raddoppiati i posti al Lazzaro Spallanzani, struttura di riferimento per tutta la penisola. Ad affiancare lo Spallanzani, definito COVID 1 Hospital, sarà predisposta una seconda struttura ospedaliera predisposta, il COVID 2 Hospital, ovvero il presidio ospedaliero Columbus del Policlinico Gemelli, nella zona nord di Roma, al Trionfale, che sarà dotato di 80 posti letto e di 59 di terapia intensiva. Compresi questi e quelli in altre strutture ospedaliere e sanitarie, ben 150 sono i posti in più per la terapia intensiva dedicata esclusivamente al coronavirus e 474 nuovi operatori sanitari nel Lazio.
Ma tutti gli ospedali romani si preparano a rispondere all'emergenza Covid-19. All'Ifo-Regina Elena c'è la disponibilità di ricoveri oncologici per la rete regionale e la disponibilità della presa in carico di un paziente dalla Lombardia. Al Policlinico Tor Vergata da giovedì ci saranno 8 posti letto in più dedicati ai casi Covid-19. Venerdì al San Camillo apre il reparto di sorveglianza Covid-19. Lo rende noto l'assessorato alla Sanità della Regione Lazio sui social.
E ancora, all'Azienda ospedaliera Sant’Andrea saranno attivati 10 posti di malattie infettive e il 13 marzo saranno attivati 10 posti di pneumologia. Il Policlinico Campus Biomedico ha attivato il laboratorio e sono stati fatti i primi 100 tamponi fatti. Inoltre sta mettendo a disposizione 2000 camici impermeabili per la rete regionale. Da stasera all'Inmi Spallanzani verranno attivati altri 5 posti di terapia intensiva e 14 pazienti saranno trasferiti alla Cecchignola. Infine, una buona notizia arriva dal San Giovanni, dove 78 operatori sanitari sono usciti dalla sorveglianza domiciliare.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco