ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

11 giugno alle ore 18: Mobilitazione pubblica in difesa del Villaggio Olimpico

Di red/comunicati 11/06/2020

11 giugno alle ore 18: Mobilitazione pubblica in difesa del Villaggio OlimpicoGli abitanti dicono ‘No’ al progetto urbanistico di semi-pedonalizzazione del comprensorio voluto dalla Giunta del II Municipio. Si tratta di un piano fatto in gran segreto, secondo tempi e modalità tecniche discutibili e tutte la verificare. Un progetto ‘calato dall’alto’, con non chiare finalità, portato avanti senza un processo di confronto con la cittadinanza. Il quartiere chiede che le risorse destinate dal Comune di Roma, 2 milioni di euro, vengano utilizzate, in accordo con gli abitanti, per un progetto più organico e razionale condiviso con il quartiere.

I cittadini denunciano che in assenza di un progetto definitivo e delle necessarie autorizzazioni, tale iniziativa punta a stravolgere il quartiere in materia di:

1) viabilità pubblica e privata

2) parcheggi (ce ne saranno tra i 180 e i 200 in meno per chi abita nel comprensorio)

3) aree verdi (saranno ulteriormente sacrificate a tutto vantaggio di nuova cementificazione)

4) attività economiche e sociali esistenti, per chi ci abita e vive



Con chiara e manifesta volontà di isolare ulteriormente il comprensorio e trasformarlo in area di servizio e sfruttamento a tutto vantaggio dell’Auditorium, la maggioranza del II Municipio ha deciso di distruggere l’integrità architettonica, culturale e sociale di questo autentico capolavoro urbanistico realizzato nel 1960 in occasione della XVII Olimpiade dai più grandi architetti del XX secolo (Libera, Moretti, Cafiero, Nervi, Monaco e Luccichenti).



Gli abitanti del quartiere non vogliono questo progetto. Per sostenere il 'no' al piano di 'semi-pedonalizzazione', il "Comitato per la tutela degli abitanti del Villaggio Olimpico" ha raccolto oltre cinquecento firme di cittadini preoccupati degli stravolgimenti urbani previsti e al contempo ha presentato un contropiano chiedendo l'utilizzo di quelle somme per un progetto più organico e razionale che difenda le aspettative del quartiere tutelando la qualità architettonica dell'area e soprattutto migliorando e non peggiorando la viabilità e vivibilità sociale del comprensorio. Dunque, salvaguardia, risanamento e rilancio del Villaggio Olimpico come risposta a 30 anni di degrado, provocato da un abbandono tutto imputabile alla municipalità stessa, che ha fatto del comprensorio un'area di sfruttamento, al servizio di diversi soggetti: Auditorium, stadio Olimpico, Festival del Cinema, Internazionali di Tennis, Federazioni sportive ed altro.



Per questo oggi, 11 giugno, alle ore 18,00, a piazza Grecia, si terrà un’assemblea aperta a tutti. "In quella sede informeremo la cittadinanza degli ultimi sviluppi secondo quanto emerso dal consiglio municipale straordinario di ieri che ha visto un terzo della maggioranza dei consiglieri votare contro la scellerata proposta. In quella sede chiederemo un riesame del progetto e l’avvio di un percorso partecipativo con il comitato dei cittadini e le rappresentanze del territorio, fino ad oggi estromesse dal processo decisionale. All’incontro è stata invitata la presidente del II Municipio, Francesca Del Bello".

E' quanto dichiara il "Comitato per la tutela degli abitanti del Villaggio Olimpico" che nella giornata di ieri ha tenuto un primo coordinamento, chiedendo alla stessa sindaca di Roma un incontro per l'apertura di un tavolo di confronto con la cittadinanza.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco