ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Roma. Controllo del territorio e contrasto allo spaccio di droga

Di redazione 20/07/2020

Roma. Controllo del territorio e contrasto allo spaccio di drogaRoma. Controllo del territorio e contrasto allo spaccio di droga: 8 i pusher arrestati, tra cui una donna, e 1 denunciato nelle ultime ore dalla Polizia di Stato. Sequestrati più di 1 Kg di marijuana, 600 grammi di hashish, 100 grammi di cocaina, shaboo e 2500 euro in contanti.





Arrestato “corriere della droga” da due agenti liberi dal servizio. Nello specifico un agente del commissariato Celio ed un agente della II sezione della Sezione Volanti che, mentre transitavano sul noto snodo nazionale della Stazione Tiburtina, hanno notato un cittadino straniero che camminava con fare sospetto. L’uomo, I. O. nigeriano di 23 anni, dopo essere sceso dall’autobus con uno zaino al seguito, alla vista degli agenti ha cercato di nascondersi celermente dietro un muro che delimitava l’ingresso alla stazione ferroviaria. I poliziotti, insospettiti dal suo comportamento, hanno deciso di seguirlo. A passo svelto, si è diretto verso la banchina del treno in partenza per Terni e, sedutosi su una panchina, manteneva una distanza sospetta dallo zaino che portava con se. Gli operatori di polizia pertanto procedendo al controllo hanno rinvenuto nello zaino gr. 1068 lordi di marijuana e, a seguito di perquisizione personale, nella scarpa destra sono stati rinvenuti 2 gr. di marijuana. L’uomo colto in flagranza è stato arrestato per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fin di spaccio.

Gli agenti del commissariato Casilino Nuovo invece hanno arrestato due giovani romani, S. L. di 23 anni e M. A. S. di 18 anni, responsabili in concorso tra loro del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. In particolare, a seguito di una più ampia attività di polizia giudiziaria finalizzata al contrasto dei reati inerenti gli stupefacenti nei quartieri di Tor Bella Monaca – Torre Angela, è emerso che, in via Bitonto, due giovani di colore spacciavano droga in strada, proprio dinanzi ad un’attività commerciale, nascondendo le dosi da cedere sia tra i cespugli che in mezzo al materiale di scarto edile accatastato in uno degli angoli del piccolo piazzaletto antistante l’attività commerciale. I due ragazzi sono stati colti in due diverse occasioni a cedere due dosi della sostanza a due distinti acquirenti e sono stati trovati in possesso di un totale di ulteriori 111 dosi, alcune chiuse in bustine di nylon trasparente con chiusura ermetica a pressione ed alcune in 59 piccoli barattolini cilindrici in plastica, per un peso complessivo lordo di circa 400 grammi di hashish e di 120 euro.

E altri 3 gli arresti anche da parte degli agenti del commissariato Fidene.

I primi 2 sono stati individuati dagli agenti sulla corsia esterna del G.R.A. all’altezza dell’uscita Porte di Roma che, a bordo di un’autovettura, viaggiavano sulla corsia di sorpasso in modo anomalo. Affiancata l’autovettura i poliziotti hanno notato che gli occupanti non indossavano le cinture di sicurezza e pertanto, azionati i dispositivi, li hanno fatti accostare sulla corsia di emergenza ed in sicurezza per un controllo. Il conducente, identificato per G.S. di 21 anni e il passeggero per F.D. di 55 anni entrambi romani, si sono mostrati nervosi e molto agitati motivo per il quale i poliziotti hanno deciso di effettuare una perquisizione personale e al mezzo. Indosso a G.S. sono stati rinvenuti diversi grammi di marijuana mentre a F.D. circa 50 grammi di cocaina. Nell’autovettura, nascosta all’interno della cuffia del cambio, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato ulteriori 50 grammi di cocaina. L’autovettura è stata posta sotto sequestro.

Sempre i poliziotti di Fidene, nel corso di un controllo amministrativo presso un locale sito in via Ferruccio Amendola, hanno denunciato in stato di libertà un 18enne romano. Gli agenti hanno notato il ragazzo che, seduto ad un tavolo nello spazio esterno del locale, alla loro vista ha gettato in terra due involucri prontamente recuperati e poi accertato contenere circa 30 grammi di hashish uno e 12 grammi l’altro. La perquisizione personale ha permesso di rinvenire un terzo involucro di circa 2 grammi di fumo e 225 euro in contanti mentre la perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire 2 bilancini di precisione funzionanti.

L.P. 32enne e P.S. 44enne entrambi di Tivoli e con precedenti di polizia, fermati per un controllo su via di Casal Boccone dagli agenti del Reparto Volanti hanno tentato di scappare gettando qualcosa tra le piante, dove successivamente i poliziotti hanno rinvenuto 100 grammi di hashish. Bloccati poco dopo i due sono stati identificati e arrestati.

Un’indagine degli investigatori del commissariato Villa Glori ha permesso di arrestare una donna di origini filippine che riforniva di “shaboo” i “clienti” di via Foce dell’Aniene. Residente all’interno di una baracca ubicata nella stessa via e già nota alle forze dell’ordine, è stata oggetto di perquisizione da parte degli uomini di Villa Glori, che, durante la perquisizione hanno rinvenuto 5 grammi di “shaboo” custoditi dentro carta stagnola e già pronti per essere immessi sul mercato oltre a 2400 euro in contanti. Ultimati gli atti, per B.M.M. 40enne, sono scattare le manette e dovrà rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco