ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Cesano: ripartono il lavori al Palazzetto dello Sport

Di Chiara Villani 25/09/2020

Cesano: ripartono il lavori al Palazzetto dello SportSono finalmente ripresi i lavori del Palazzetto dello Sport di Cesano: l’ex ecomostro talvolta teatro di attività illecite inizia infatti ad assumere le vesti di un vero impianto sportivo dalla capienza di circa 600 spettatori, con la riapertura dei cantieri nell’agosto scorso ed il posizionamento della copertura in legno nei giorni passati. L’annuncio è arrivato dall’account Facebook della sindaca Virginia Raggi, che ha ricordato l’importanza di “portare servizi essenziali nelle periferie, realizzare le infrastrutture necessarie per lo sviluppo del territorio e rendere i quartieri della nostra città fruibili e sicuri.”

Il riavvio dei lavori arriva tuttavia dopo una lunga attesa: ripercorrendo in breve la vicenda, l’opera era stata iniziata nel 2008, ben oltre 10 anni fa; poi, nel 2015 erano stati finanziati dalla giunta Marino 1 milione e 700mila euro, confermati nel 2017 quando l’amministrazione era ormai passata ai pentastellati; altra interruzione nel 2017 per una querelle tra Comune e ditta appaltatrice vincente.

La notizia, lieta per tutti i residenti ed esponenti di ogni schieramento del Municipio XV, ha portato fermento politico, tanto che ognuno ha espresso la propria idea in proposito.

Così in una nota Daniele Torquati e Agnese Rollo, capogruppo e consigliera PD in Municipio XV, hanno detto al riguardo: “Un'opera che ci eravamo presi l'impegno di portare a termine con un finanziamento di 1 milione e 700mila euro nel 2015. Nonostante il cambio prematuro di amministrazione, abbiamo seguito e portato avanti una battaglia per sanare una delle tante ferite aperte delle periferie di Roma. Siamo soddisfatti del risultato e ringraziamo il dipartimento che in questi anni ha seguito la vicenda. Chiediamo al municipio di farsi parte attiva del progetto e all'Assessorato capitolino di rendere noto il cronoprogramma degli interventi così da condividerlo con la cittadinanza da troppo tempo in attesa."

Queste le parole per Zona di Giuseppe Mocci, consigliere di Forza Italia in Municipio Roma XV: “Come Municipio XV ci fa molto piacere che si stia portando a completamento quest’opera del Dipartimento SIMU che ha subito un lungo travaglio; ritengo tuttavia necessario che l’amministrazione inizi fin da ora a fare dei passi in avanti, sia per quanto riguarda il Dipartimento Sport che dovrà indire un bando per dare il palazzetto in gestione al completamento dei lavori, sia soprattutto per quanto concerne la sistemazione di tutta l’area esterna che si trova a ridosso del palazzetto; i fondi stanziati sono infatti solo per il completamento del fabbricato, ma è necessario anche un intervento nelle delle aree di pertinenza che lo circondano, fatto da non sottovalutare anche perché i tempi di realizzazione sono già stati lunghissimi e non si può arrivare al compimento del fabbricato e lasciarlo come una cattedrale nel deserto; auspico quindi che si possano richiedere col prossimo bilancio i fondi per questa sistemazione del territorio circostante.”

Questa invece la dichiarazione rilasciataci da Andrea Zaccardini, membro del coordinamento Lega XV e referente Lega di Cesano-Osteria Nuova: "Come Lega Cesano e Osteria Nuova non possiamo che essere soddisfatti del riavvio dei lavori presso il "nostro" Palazzetto dello sport, per cui ci battiamo da anni. Speriamo che non sia solo uno spot elettorale del Sindaco Raggi, considerato che i lavori sono ripresi in concomitanza del suo annuncio di ricandidarsi nel 2021, ma che vi sia la ferma volontà di portare a compimento questa opera, che tutto il quartiere attende da anni. Come Lega di zona ci batteremo affinché, una volta terminato, il Palazzetto possa accogliere, non solo gli sport per i quali è stato progettato, ma anche quegli sport meno diffusi -come ad esempio la boxe, maschile e femminile- attraverso il coinvolgimento di realtà locali, così da rendere l'attività sportiva centrale nell'aggregazione e nella protezione sociale dei giovani oltre ad affermarla come principale veicolo di promozione di tutti quei valori come il rispetto delle regole e la disciplina che nella nostra società stanno purtroppo scemando".

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco