ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

Cassia - La Giustiniana: difficoltà di accesso per piogge stagionali alla scuola materna "Il Bruchetto"

Di Chiara Villani 28/10/2020

La Giustiniana: difficoltà di accesso per piogge stagionali alla scuola materna "Il Bruchetto"   La necessità di mantenere il distanziamento sociale per rischio contagio da Covid si ripercuote in ogni ambito della quotidianità, travolgendo indubbiamente pure le scuole, le quali si sono dovute attivare per evitare ogni situazione di assembramento. La questione ha riguardato anche la materna “Il Bruchetto” di Via Silla, in zona La Giustiniana, la quale ha riorganizzato le modalità di accesso all’edificio predisponendo percorsi alternativi per raggiungere le diverse aule. Tuttavia, con la prima grande pioggia del 14 Ottobre notte, uno di questi nuovi percorsi si è allagato, provocando disagio per giovani alunni e genitori che la mattina successiva sono stati accolti da un insidioso laghetto. Così il 15 Ottobre un genitore, Diego Righini, ha inviato una mail al Municipio, seguita da successivi solleciti, affinché si intervenisse al più presto. Le richieste di Righini vertevano sul fatto che, nella decisione di utilizzare questa entrata, non ci si fosse prodigati a renderla ben agibile intervenendo con lavori semplici e sbrigabili in poco tempo, cioè facendo una gettata di asfalto a dorso di somaro e mettendo una griglia di raccolta dell’acqua piovana da collegare a quella già presente di fronte la scuola. Inoltre il genitore, nella mattinata del 23 Ottobre, non avendo ricevuto alcuna risposta ufficiale, se non dalla funzionaria responsabile del plesso Alessandra Ortolani e riscontrando ancora un mancato intervento, ha chiamato i vigili che in loco avrebbero riscontrato la presenza di materiali di risulta lungo il percorso e che quest’ultimo non sarebbe stato idoneo ad un’entrata scolastica; è stato fatto un verbale a carico della scuola. Queste sono le parole del Presidente del Municipio Stefano Simonelli (M5S) rilasciate a Zona in merito alla questione: “Per l’esigenza della dirigenza scolastica di differenziare i flussi di ingresso si è provveduto a garantire l’ingresso protetto attraverso percorsi esterni alle aule in adiacenza alla struttura fermo restando la responsabilità dei genitori di accompagnare i figli fino innanzi alla porta della classe, sfruttando i camminamenti esistenti che comunque garantiscono un passo sicuro come relazionato dall’RSPP (Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione). A seguito della segnalazione in data 15 Ottobre, è stato espedito un sopralluogo in data 19 Ottobre dall’ufficio tecnico durante il quale si è riscontrato che il camminamento in questione non presenta situazioni di pericolosità in condizioni normali di esercizio, mentre a seguito di piogge intense una parte di questo viene interessata dalla formazione di pozzanghere; è stato pertanto programmato un sopralluogo con l’impresa, già avvenuto, al fine di dare avvio agli interventi di miglioria all’accesso compatibilmente con gli interventi di adeguamento Covid in corso. Nelle more dell’esecuzione dei lavori è opportuno utilizzare percorsi alternativi in caso di piogge intense come già tempestivamente predisposto dalla P.O.S.E.S dal 15 Ottobre e da utilizzare anche durante l’esperimento dei lavori.” Si resta, dunque, in attesa dell'avvio di questi interventi.

Chiara Villani

Commenti

Due ruote e non solo
Autoricambi Libiani Vasco