Cassia 1821

IL NOTIZIARIO GRATUITO DI ROMA NORD

» Home » Cronaca » Notizia

SCUOLA, LICEO DE SANCTIS: LETTERA DEL RAPPRESENTANTE D'ISTITUTO ALLA GELMINI

Di lettori 28/07/2011

SCUOLA, LICEO DE SANCTIS: LETTERA DEL RAPPRESENTANTE D'ISTITUTO ALLA GELMINIAlla cortese attenzione
dell'On. Signor Ministro
dott. Maria Stella Gelmini

Onorevole Gelmini,

Noi studenti del Liceo classico Gaetano de Sanctis di Roma Le scriviamo in merito al trasferimento coatto subito
dalla Prof E. Perra, insegnante di materie umanistiche nel nostro liceo.
La docente in questione è stata obbligata a chiedere il trasferimento a seguito dei tagli effettuati dalla Sua
riforma, la quale prevede una dimunuzione di cattedre di latino e greco. Secondo il nostro parere di studenti,
crediamo che questa forzatura abbia come conseguenza l'interruzione di una continuità didattica a svantaggio,
in particolar modo, delle classi che l'anno venturo dovranno conseguire la maturità. In aggiunta riteniamo che
la Prof. Perra abbia instaurato nei vari anni un metodo di insegnamento, che fornisce agli studenti un'ottima
preparazione riconosciuta dagli studenti e dalle famiglie. Troviamo dunque riprovevole che un'insegnante di
ruolo possa perdere il posto di lavoro con tanta facilità, trovandosi quindi costretta a cercare una soluzione
alternativa come può essere, in questo caso, il trasferimento.
Vorremmo inoltre esplicitarle il rapporto umano che si è creato nel corso degli anni tra la Prof. Perra e i suoi
studenti, motivo per cui, sia la suddetta docente che tutti i suoi alunni hanno sofferto a causa della decisione
obbligata presa dalla professoressa.
In conclusione La ringraziamo anticipatamente per aver letto la nostra lettera, e Le chiediamo di considerare
l'aspetto umano e affettivo di questa vicenda, affinchè la nostra professoressa possa presto tornare a far parte
del corpo docenti del nostro liceo. Citiamo in ultimo l' Art. 1 del NUOVO STATUTO DELLE STUDENTESSE E DEGLI STUDENTI
(decreto del Presidente della Repubblica, 21 nov. 2007 n.235 in GU 18 dic.2007 n.293)per sottolineare l'importanza
della scula nella società in cui viviamo:
"La scuola è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l'acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo
della coscienza critica. La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori
democratici e volta alla crescita della persona in tutte in tutte le sue dimensioni".
Attendiamo una Sua risposta e le inviamo i nostri più cordiali saluti.





La rappresentante
degli studenti


Eleonora Cerroni


Commenti

Il pialletto d'oro
BMW Roma