Ultime notizie di Zona http://www.settimanalezona.com/notizie_settimana.php Le ultime notizie di Zona it settimanalezona.com Vigna Clara: tenta di strangolare la compagna, arrestato dai Carabinieri http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13897 2019-06-19 GMT E’ durata poche ore la fuga di un 54enne romeno che, nel tardo pomeriggio di ieri, aveva teso un vero e proprio agguato alla sua ex compagna in via di Vigna Stelluti, zona Vigna Clara. I Carabinieri della Stazione Roma Flaminia lo hanno rintracciato in corso di Francia e lo hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio. L’uomo, senza occupazione e con precedenti, reintrodottosi irregolarmente nel territorio nazionale nonostante il divieto fino al 09 aprile 2024 emesso dal Prefetto di Roma, ha aggredito alle spalle la sua ex compagna, connazionale di 53 anni, tentando prima di strangolarla e poi di tagliarle la gola con un’arma da taglio che aveva al seguito. La reazione disperata della vittima, che è riuscita a schivare parzialmente i colpi, ha causato “solo” una profonda ferita al volto, all’altezza del naso. L’aggressore è poi fuggito mentre la donna è stata soccorsa e trasportata al policlinico “Agostino Gemelli” dove è stata medicata con una prognosi di 21 giorni. Le immediate ricerche condotte dai Carabinieri, che hanno sentito la donna e raccolto le informazioni utili, hanno portato ad individuare l’aguzzino in tarda serata in corso di Francia, mentre era in procinto di salire a bordo di un autobus che lo avrebbe portato fuori Roma. Il 54enne è stato subito riconosciuto dai Carabinieri che lo avevano già arrestato due volte in passato per episodi violenti nei confronti della medesima donna e già anche accompagnato presso il centro di permanenza temporaneo di Potenza da dove era stato anche rimpatriato a Bucarest. Ora per essersi reintrodotto illegalmente in Italia dovrà anche rispondere della violazione delle leggi sull’immigrazione. L’arrestato è stato portato in carcere a “Regina Coeli”, in attesa dell’udienza di convalida.... ]]> 23 giugno: Parco di Veio "Passeggiata alla tomba dei Pilastri e Ponte Sodo" http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13896 2019-06-18 GMT Organizzatore: Archeoclub d’italia di Formello Percorso ad anello, attraversando i pascoli lungo il corso del Cremera, risaliremo sulla collina dove si trova la tomba dei Pilastri. Camminando poi lungo il corso del fiume, raggiungeremo Ponte Sodo. Appuntamento: Formello, Distributore Eni-Agip via Formellese – rotonda di via Santa Cornelia – Partenza: ore 9.30 – Durata: 3 ore – Lunghezza: 3 km – Difficoltà: media – Abbigliamento: scarpe da trekking, impermeabile, acqua – Accessibilità: accessibile ai bambini dagli 8 anni – Biglietto: gratuito con il contributo del Parco 25 persone – Info e prenotazioni 3917428170 mail archeoclubformelloaps@gmail.com... ]]> "Incidentalità stradale da pubblica illuminazione e ostacoli fissi - Aspetti tecnici, responsabilità e testimonianze" http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13895 2019-06-18 GMT Convegno sulla Sicurezza Stradale - 28 giugno, Sala della Protomoteca, ore 10 La sicurezza stradale rappresenta da molti anni uno dei temi caldi sul quale le Istituzioni Pubbliche sono chiamate a confrontarsi per cercare di ridurre il più possibile i drammatici numeri relativi all'incidentalità che ogni anno coinvolge decine di migliaia di utenti della strada. Nel 2017 si sono verificati in Italia 174.933 incidenti stradali con lesioni a persone, che hanno provocato 3.378 vittime e 246.750 feriti. Di questi oltre 7.700 sono avvenuti contro ostacoli fissi causando 338 vittime. Dal 2016, con l'entrata in vigore della Legge n. 41 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 24 marzo 2016) che ha introdotto nel nostro ordinamento le nuove fattispecie di reato di omicidio stradale e di reato di lesioni personali stradali, rispettivamente disciplinate dagli articoli 589 bis e 590 bis del codice penale, sempre più attenzione viene posta sullo stato del manto stradale, sul posizionamento degli ostacoli fissi a bordo strada e sugli impianti. Infatti, le responsabilità penali per i proprietari, gestori e manutentori delle reti viarie sorgono nel momento in cui la causa di un grave incidente stradale con lesioni gravi o gravissime a persone, sia riconducibile ad una loro incuria o negligenza in virtù della posizione di garanzia a loro attribuita dall'Art. 14 del Codice della Strada. (Art. 14 del C.d.S. comma 1. Gli enti proprietari delle strade, allo scopo di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione, provvedono a....) La non corretta illuminazione delle reti viarie così come un errato posizionamento dei pali di illuminazione, per esempio posti ad una distanza non corretta dalla carreggiata o all’interno dello spazio di deformazione dei guard rail, rappresentano una fonte di rischio e di preoccupazione sempre maggiore per gli Enti proprietari delle strade. Soprattutto per il fatto che la loro "posizione di garanzia" non è circoscritta solo ai nuovi impianti o alle nuove installazioni, ma anche a quelli già in essere, e ad oggi sono centinaia di migliaia i pali di illuminazione non a norma, così come sono moltissime le strade illuminate da impianti obsoleti. Il convegno ha quindi l'obiettivo di approfondire i principali temi legati all'incidentalità stradale da pubblica illuminazione e da ostacoli fissi: verranno trattati molti aspetti tecnici e normativi, riportate testimonianze, presentati il nuovo PUMS della città di Roma ed una innovazione di prodotto a sicurezza passiva a norma EN12767. ... ]]> La Festa della Musica in XV Municipio http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13894 2019-06-18 GMT La Festa della Musica in XV Municipio Anche quest’anno il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, si terrà la Festa della Musica: dalle 16 alle 24, dal centro alla periferia, artisti professionisti e amatori, solisti e gruppi musicali riempiranno con le note dei loro concerti le piazze, le strade, i musei, i parchi archeologici, le case circondariali, i consolati, le ambasciate, gli ospedali. L’iniziativa , nata 27 anni fa in Francia, è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla SIAE e dalla Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica. Tema dell’edizione 2019 è “Musica Fuori Centro”, ossia espansa, senza soluzione di continuità, dal centro alla periferia e diffusa in tutto il Paese. Gli appuntamenti già in programma nel XV Municipio sono a Ponte Milvio con il concerto rock dei Revolution Radio band (h20-23) e la musica elettronica di Dj Set Edm (h.20-22); al Ponte della Musica i Boogaloo propongono un repertorio che spazia dal New Orleans R&B al Western swing, al county (h18-21). E Ancora, il Piccolo Coro KOL Rinà, che ogni anno partecipa alla Festa della Musica, presenta i brani del proprio repertorio a Olgiata, in largo Cesare Vico Ludovici (h.17-19.30); il cantante Alessio di Palma organizza la Festa della Musica coinvolgendo più artisti di genere differente a Cesano in piazza Antonio Baso (h.18-24), mentre in via Tuscia dalle 18 alle 22 appuntamento con Rinocemusic Dj Rino. Per aderire alla Festa della Musica Roma 2019 c’è tempo fino alle 23.59 del 19 giugno sul sito www.festadellamusicaroma.it Il programma, in continuo aggiornamento, è consultabile sul sito www.festadellamusicaroma.it/programma-2019 ... ]]> Al via la campagna di sensibilizzazione rivolta ai maturandi contro “fake news, bufale e leggende metropolitane” http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13893 2019-06-18 GMT Al via la campagna di sensibilizzazione rivolta ai maturandi contro “fake news, bufale e leggende metropolitane”: secondo una ricerca Skuola.net 1 su 6 crede che su internet sia possibile trovare le tracce d’esame prima del tempo, mentre 1 su 5 è convinto di essere spiato dalla Polizia durante l’esame. Roma, 17 Giugno 2019 – L’unica certezza per i maturandi è che usare lo smartphone durante le prove comporta la bocciatura. Sul resto il rischio fake news è dietro l’angolo. Ogni anno, in occasione dell’Esame di Stato, tra gli studenti si diffondono informazioni errate in merito alle procedure d’esame. Secondo alcuni diventa possibile conoscere le tracce in anticipo attraverso internet, per altri sorge la convinzione di essere controllato dalle Autorità durante lo svolgimento. Se quest’ultima informazione, pur falsa, funge da deterrente contro l’utilizzo di strumenti tecnologici per alterare il risultato dell’esame, la ricerca di fantomatiche anticipazioni sui testi d’esame fa perdere tempo e denaro. Dall’annuale monitoraggio realizzato da Skuola.net, per la Polizia di Stato, su un campione di circa 3.000 studenti del quinto anno, risulta che 1 su 6 crede di poter trovare su internet le tracce delle prove d’esame, mentre 1 su 5 è convinto che la Polizia controlli i telefonini degli studenti per scoprire chi sta copiando. L’opinione è naturalmente falsa, perché il controllo della rete non avviene con queste modalità. Per l’undicesimo anno consecutivo la Polizia Postale e delle Comunicazioni, in collaborazione con il portale degli studenti Skuola.net, si appresta a lanciare la campagna di sensibilizzazione “Maturità al sicuro”, con l’obiettivo di debellare il fenomeno delle fake news, bufale e leggende metropolitane ed evitare che gli studenti, oltre a perdere tempo prezioso, possano anche rimetterci del denaro alla ricerca della “soffiata giusta”. L’impatto di queste iniziative è dimostrato dai dati. Dal 2014 ad oggi, ad esempio, si può notare una riduzione del fenomeno: prima, infatti, 1 su 3 era convinto di poter conoscere le tracce d’esame in anticipo su internet. L’ampio utilizzo dei social media impone, comunque, di non abbassare la guardia. Anche perché ogni anno gli studenti cambiano, per cui è necessario ripetere i messaggi. I primi maturandi nati nel nuovo millennio sembrano globalmente essere più consapevoli di quelli che li hanno preceduti dodici mesi fa. Purtroppo le false credenze non terminano qui: il 42%, teme di poter essere “perquisito” dai professori di commissione e circa il 19% crede che la scuola sarà “schermata” per impedire ai cellulari di connettersi ad internet. Non meno rilevante il dato di quell’8% dei maturandi che, invece, si aspetta di trovare commissari d’esame dotati di strani dispositivi di rilevamento magnetico per i cellulari. Gran parte dei ragazzi è cosciente che utilizzare il telefonino equivale all’espulsione dalle prove d’esame (92%), rimangono incertezze per quanto riguarda ciò che è ammesso o vietato durante la maturità. Per il 31% dei ragazzi, infatti, non costituisce reato ricevere le soluzioni delle tracce dall’esterno, mentre la prova è in pieno svolgimento. L’iniziativa “antibufale” si serve delle forme di comunicazione e degli strumenti preferiti dai giovani per veicolare i messaggi di sensibilizzazione, ed è finalizzata ad aiutare i ragazzi ad affrontare l’esame con maggiore serenità, confidando nei propri mezzi e nella preparazione che hanno ricevuto durante gli anni passati a scuola, senza cercare scorciatoie truffaldine che comporterebbero solo l’esclusione dalla prova d’esame. A questo scopo è stato realizzato un video, in collaborazione con Skuola.net e lo youtuber Nikolais, che verrà diffuso anche su Facebook, Instagram e Youtube. Un contenuto ironico che passa in rassegna le tipologie di studente più diffuse: dall’ansioso al “selfista”, passando per il “tanto non lo chiede” ed il credulone. Quest’ultimo sarà preda di una possibile compravendita di tracce in anticipo, prontamente sventata dall’intervento di un rappresentante della Polizia di Stato. La notte che precede l’esame, tantissimi ragazzi perdono il proprio tempo sulla rete nella speranza di conoscere le tracce con qualche ora di anticipo, ed è proprio per questo che gli operatori del Commissariato di P.S. online sono a disposizione dei maturandi per rispondere a tutti i loro quesiti e dubbi sulle informazioni che circolano in rete nelle ore immediatamente precedenti la prima prova d’esame. Un rappresentante dalle Polizia di Stato sarà anche presente alla tradizionale diretta di Skuola.net nelle ore precedenti l’esame, per rispondere a tutti i dubbi degli studenti. “L’esame di maturità rappresenta per i ragazzi una delle prime difficoltà da affrontare nella vita, soprattutto per quei ragazzi che vivono questo momento con maggiore preoccupazione – afferma Nicola Zupo, Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Lazio – ed è per questo motivo che bisogna aiutarli ad affrontare questa prova nella maniera più tranquilla possibile, puntando tutto sulle loro capacità e sulle proprie conoscenze, acquisite durante il ciclo di studi, piuttosto che sulle false notizie che possono circolare in rete. Le false notizie relative alla diffusione anticipata delle tracce d’esame in rete - conclude Nicola Zupo - possono portare invece sterili distrazioni e in un momento come questo, si corre il rischio di perdere la concentrazione necessaria e tempo prezioso.” ... ]]> Emergenza Rifiuti Giustiniana: denuncia del Comitato di Quartiere http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13892 2019-06-18 GMT In questi giorni è tornata nuovamente l'emergenza rifiuti nella città e anche nel nostro Municipio , per non parlare del Quartiere , sono giornate di tensione dove da un lato abbiamo cittadini volenterosi che puliscono, dall'altro i delinquenti perchè solo cosi' li possiamo chiamare che utilizzano i secchioni come discariche , per non parlare anche degli utenti che conferiscono la spazzatura in modo poco consono. Via Andreassi è un campo di battaglia giornaliero (foto allegata) con tutta la presenza di una fototrappola, le vie interne del Quartiere tipo via Labranca con tutto che è una strada chiusa, non si fanno mancare nulla, la Stazione Giustiniana sta diventando peggio della Stazione Termini da un lato per la mancanza di cestini, ma anche dai pendolari che la mattina lasciano direttamente in terra le buste dei rifiuti in tutto il perimetro della piazza. Logicamente il Cdq come solito fare non si lamenta e cerca di suo nel compensare, ma allo stesso tempo segnala tutte le anomalie al municipio che si è sempre mostrato disponibile intervenendo ove possibile, ma come accade non sempre l'amministrazione di prossimità viene ascoltata da quella Centrale. Pertanto di sicuro non risolveremo il problema dei rifiuti ma chiederemo a chi di competenza l'installazione di nuove fototrappola anche autotassandoci e anche un potenziamento dell'organico degli agenti accertatori. Torneremo formalizzando al municipio , in modo diverso la creazione di un isola ecologica vicino al Gra e la richiesta di posizionamento di una Microisolaecologica assistita in Via Andreassi. Intanto per ovviare alla situazione di degrado Sabato 23 svolgeremo un azione di pulizia nel perimetro della Stazione Fl3 della Giustiniana Il Presidente del Comitato Francesco Petrucci *Comitato di Quartiere "La Giustiniana e Dintorni"* Via Roccosantoliquido,89 - 00123... ]]> Formello: 29 giugno, Concerto gratuito al Teatro Velly "Note a quattro mani" http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13891 2019-06-18 GMT Programma di Sala del Duo Lonati– De Luca Sabato 29 Giugno Ore 19.00– “Note a quattro mani” W. A. Mozart (1756-1791) Sonata K. 381 I- Allegro II- Andante III- Allegro Molto E. Grieg (1843-1907) Danze Norvegesi op. 35 n. 1 in re minore n.2 in la maggiore n. 3 in sol maggiore n. 4 in re maggiore C. Debussy (1862-1918) Petite Suite I- En Bateau II- Cortège III- Menuet IV- Ballet C. Saint-Saens (1835-1921) Il Carnevale degli Animali Buon Ascolto! DUO PIANISTICO “EIDOS” GIOVANNI LONATI Allievo dei maestri Daniela Ghigino e Sasha Bajcic (esponente della scuola russa di H. Neuhaus), ha compiuto gli studi presso il Conservatorio G. Verdi di Milano e il Conservatorio S. Cecilia di Roma, diplomandosi con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore e ottenendo il Premio “Adriana Giannuzzi” riservato ai migliori diplomati dell’anno. Vincitore nel 2014 del Premio Pianistico Regione Lazio e, al Concorso Pianistico “Maria Giubilei” di Sansepolcro (AR) nel 2011, di una borsa di studio per la Sommerakademie del Mozarteum di Salisburgo, è stato inoltre premiato in diversi concorsi nazionali e internazionali. Ha seguito corsi di perfezionamento con Michele Marvulli, Sergio Perticaroli, Eli Perrotta, Chiaralberta Pastorelli, Mariagrazia Bellocchio ed ha partecipato alle masterclass con Bruno Canino, Rudolf Meister e il duo Steinhoefel-Lanskoi. Ha tenuto concerti all’interno del Festival Pianistico di Roma, dei City Concerts di Piano City Milano e per le stagioni di Roma Tre Orchestra, dell’Associazione Kreisleriana di Milano, dell’Associazione Bernardo Pasquini di Formello (RM) ed altre. Ha partecipato a varie rassegne, fra cui si ricordano “Let’s Britten” (Biblioteca Casanatense, Circolo di Villa Spada), “Pausa Museo” (Museo Napoleonico), “the Best Of” (Ciampi Luxury Gallery). Da qualche anno, suona a quattro mani con Cristina De Luca, con cui cura l’organizzazione dei concerti dell’Associazione “Eidos Musica”, presentando pro-grammi sia solistici che in duo pianistico. Musicista da sempre eclettico, si è avvicinato anche alla direzione d’orchestra ed è attivo come compositore. E’ docente di pianoforte a Roma presso la Scuola di Musica Anton Rubinstein e l’Associazione Eidos Musica. CRISTINA DE LUCA Si è avvicinata alla musica all’età di sette anni con il M° Anna Grossi ed ha compiuto gli studi con i maestri Filomena Montopoli e Aldo Tramma, sotto la cui guida si è diplomata brillantemente in pianoforte presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma. Ha seguito diversi corsi di perfezionamento, quali il Corso Internazionale di Interpretazione Musicale “Cava de’ Tirreni” e il Corso di Alto Perfezionamento “Città di Arpino”. Ha inoltre studiato composizione con il M° Claudio Perugini. Ha tenuto concerti sia da solista che in formazioni cameristiche (in duo con la clarinettista Elisa Iacono e in duo pianistico con Carmen Dattilo) esibendosi presso la Sala Accademica del Conservatorio S. Cecilia, l’Accademia Nazionale di Danza, il Teatro de l’Ascolto, il Teatro Comunale di Nazzano. Molto attiva come didatta, dal 2007 insegna pianoforte presso l’Associazione Musicale “Teatro de l’Ascolto”, l’Associazione Scuola Orchestra di Anguillara Sabazia e l’Associazione “Eidos Musica”. Cura l’organizzazione di concerti, presentando programmi sia solistici che in duo pianistico con Giovanni Lonati. ... ]]> Rifiuti. Olgiata in direzione Formello: giro turistico ieri mattina http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13890 2019-06-17 GMT Giro turistico lungo la Cassia domenica 16 giugno 2019 Ecco via Cassia di fronte all’Olgiata e vicino al bivio di Formello. Impossibile camminare lungo il marciapiede. Saluti R.R. ... ]]> Via Andreassi ieri mattina: fila di rifiuti http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13889 2019-06-17 GMT Altra chicca………… Via Andreassi, prima di via Falcioni. Praticamente una discarica a cielo aperto. Complimenti. R.R. ... ]]> Casalotti e Sacrofano: Controlli dei Carabinieri, 3 in manette http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13888 2019-06-17 GMT I Carabinieri della Compagnia Roma Cassia hanno eseguito nel corso del week-end diversi servizi mirati alla prevenzione e repressione dei reati, con l’impiego di molteplici pattuglie nei territori della Compagnia nelle giurisdizione delle Stazioni Carabinieri di Roma Casalotti e Sacrofano. Ad esito dell’intensa attività, i Carabinieri hanno arrestato tre persone: un cittadino italiano è stato arrestato per violenza privata poiché, a seguito di richiesta di intervento di una donna al 112 NUE, dopo una discussione per futili motivi, cercava ripetutamente di avvicinarla e toccarla ma l’intervento di un’amica e dei carabinieri di Sacrofano impedivano che l’azione delittuosa si protraesse ulteriormente. E’ stato inoltre arrestato un giovane per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti poiché sorpreso a cedere sostanza stupefacente ad altro soggetto; il reo inoltre aveva presso la propria abitazione circa mezzo chilo di stupefacente tra eroina, cocaina, hashish e marijuana, oltre al materiale da confezionamento e una somma contante di circa 1300 euro, probabile provento dell’illecita attività di spaccio. In manette, per il medesimo reato, anche un diciannovenne italiano, residente in zona Palmarola, trovato in possesso presso la propria abitazione di una modica quantità di hashish e 3 piante di marijuana. ... ]]> Fine settimana di controlli dei Carabinieri nelle aree della Movida http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13887 2019-06-17 GMT 11 PERSONE ARRESTATE E 20 DENUNCIATE. CONTROLLI E MULTE ANCHE A ESERCIZI COMMERCIALI. Nel fine settimana, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno eseguito un’intensa attività di controllo dal centro storico alle periferie, con particolare attenzione alle aree maggiormente frequentate durante la movida. Gli accertamenti dei Carabinieri hanno portato all’arresto di 11 persone e alla denuncia a piede libero di altre 20. In particolare: QUARTIERE PONTE MILVIO Nel quartiere Ponte Milvio, decine di Carabinieri della Compagnia Roma Trionfale, con il supporto dei colleghi del Nucleo Antisofisticazione e Sanità, hanno passato al setaccio le strade della movida di Roma Nord al fine di prevenire e reprimere fenomeni di illegalità. Il bilancio è di 14 persone denunciate e 2 attività commerciali sanzionate. Una coppia di cittadini romeni, lui di 50 anni e lei di 58 e un romano di 57, sono stati denunciato in stato di libertà, perché sorpresi subito dopo aver asportato prodotti cosmetici e di abbigliamento, all’interno di un supermercato di via Riano. Un cittadino filippino di 50 anni, già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato denunciato per evasione dai Carabinieri, che lo hanno trovato fuori casa, senza alcuna autorizzazione. In via Flaminia invece, un cittadino senegalese di 44 anni e un brasiliano 35enne, sono stati fermati dai Carabinieri dove, sono risultati inottemperanti all’ordine del Questore di Roma di lasciare il territorio nazionale. Poco più tardi invece, un romano di 41 anni, notato dai militari in atteggiamento sospetto è stato fermato e, a seguito delle operazioni di identificazione e successivi accertamenti alla banca dati, è risultato essere inosservante, alla misura di prevenzione dell’obbligo di dimora nel comune di Castelnuovo di Porto. Altri due cittadini romeni di 37 e 51 anni, sono stati pizzicati mentre scavalcavano il muro di cinta di un’abitazione, per loro è scattata la denuncia di violazione di domicilio, e un altro connazionale 43enne, è stato denunciato per false dichiarazioni sulla sua identità. Per il reato di ricettazione, un cittadino paraguaiano di 40 anni e un cittadino del Bangladesh di 48, sono stato denunciati perché, il primo è stato fermato a bordo un motociclo denunciato rubato la scorsa settimana e il secondo di uno smartphone di dubbia provenienza. Un cittadino 39enne dello Sri Lanka, è stato trovato dai Carabinieri in possesso di 5 g di shaboo. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso ai militari di rinvenire, materiale utile alla suddivisione delle dosi e al confezionamento delle dosi e una pistola automatica marca “Bernardelli” calibro 22, denunciata smarrita. Infine una studentessa 16enne romana, è stata trovata in possesso di 10 g di marijuana. I Carabinieri del NAS hanno riscontrato violazioni in materia igienico-sanitaria e quindi elevato sanzioni amministrative per un totale di euro 3.000 a due ristoranti nei pressi di via Flaminia. QUARTIERI NOMENTANO, PARIOLI, SALARIO – TRIESTE E PIAZZA BOLOGNA I Carabinieri della Compagnia Roma Parioli, unitamente ai colleghi del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 72enne in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa da Tribunale di Sorveglianza di Roma. Durante un posto di controllo alla circolazione stradale, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero altre 4 persone: un 21enne di Perugia, fermato a bordo del suo scooter, per guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti; un 51enne moldavo trovato alla guida di un veicolo senza mai aver conseguito la patente; un 28enne e un 56enne romani per guida in stato di ebrezza alcoolica. Inoltre, i Carabinieri hanno segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo, quali assuntori di droga, 5 persone trovate con dosi di marijuana e hashish. Infine, due cittadini romeni e uno di Roma, sono stati sanzionati con il “Daspo Urbano” perché trovate, senza motivo, nelle aree di accesso della stazione Tiburtina impedendo il libero transito, la fruizione delle infrastrutture ferroviarie e delle relative pertinenze. Nel corso dell’intera attività, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno identificato circa 300 e eseguito verifiche su oltre 115 veicoli. 28 persone sono state sanzionate, ciascuna per un importo di 150 euro, per aver consumato bevande alcoliche nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito, al di fuori degli orari previsti, in violazione dei divieti imposti dall’ordinanza del Sindaco di Roma Capitale. ... ]]> Otto regole d'oro per scegliere la casa vacanze on line in sicurezza http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13886 2019-06-15 GMT Continua la collaborazione tra Polizia Postale e delle Comunicazioni, Unione Nazionale Consumatori e Subito, con un’azione di “sicurezza partecipata”per informare i cittadini e offrire strumenti concreti in grado di sviluppare comportamenti virtuosi sul web Roma,15 giugno 2019-Le vacanze sono alle porte, le scuole chiudono e con la bella stagione è iniziata la corsa alla ricerca delle migliori opportunità per programmare il viaggio con la famiglia o gli amici, sfruttando le occasioni offerte dal digitale. Ispirazione, ricerca di informazioni e offerte, prenotazioni di immobili e di pacchetti vacanze sono le abitudini degli italiani quando sono online per organizzare le vacanze. Secondo i dati del Politecnico di Milano* infatti, nel 2018 il turista ‘non digitale’ è in via di estinzione:solo il 2% degli Italiani tra i 18 e i 75 anni non ha usato Internet per le attività relative alla sua ultima vacanza. Questa tendenza, in crescita continua, riaccende l’attenzione sull’importanza di agire in sicurezza sul web, tematica cara a Subito, piattaforma n.1 in Italia per vendere e comprare con oltre 11 milioni di utenti unici mensili**, che insieme a Polizia Postale e delle Comunicazioni e UNC - Unione Nazionale Consumatori, rinnova la collaborazione e l’impegno verso i consumatori, offrendo un supporto concreto per scegliere la propria casa vacanza in sicurezza e fornendo poche e semplici regole da applicare in fase di ricerca e prenotazione dell’alloggio prescelto. Si tratta di consigli particolarmente utili in questo inizio di stagione turistica, quando il fenomeno delle truffe sembra acutizzarsi, complice anche la ricerca di offerte a bassissimo costo. “La Polizia Postale e delle Comunicazioni-dichiara il Dirigente del Compartimento Polizia Postale per il Lazio -ogni giorno è in prima linea per assistere i cittadini di tutte età sulla sicurezza in rete, aiutandoli ad individuare e limitare possibili rischi, attraverso alcune azioni semplici e immediate, per evitare situazioni spiacevoli e perdite di denaro e tempo. L’utilizzo del web per qualsiasi acquisto online è oramai una realtà e una grande opportunità, continua Nicola Zupo,e proprio per questo la Polizia Postale di Roma,anche attraverso l’operato delle 4 Sezioni provinciali attive sull’intero territorio regionale (Latina, Frosinone, Viterbo e Rieti), vuole essere al fianco degli utenti con un’azione congiunta di ‘sicurezza partecipata’ con chi tutela gli interessi dei consumatori e con il marketplace leader in Italia, con un messaggio unico e forte proprio nel momento di picco delle prenotazioni per la stagione estiva. Il numero delle segnalazioni e denunce ricevute nell’anno corrente,continua il Dirigente del Compartimento Polizia Postale per il Lazio,sommato a quello delle persone arrestate e denunciate ha richiamato l’attenzione della Polizia Postale e delle Comunicazioni che ha potenziato ogni utile strumento per indirizzare l’utenza ad un uso consapevole della rete e dei pagamenti online e contrastare nel contempo le truffe messe in atto sul web, anche attraverso la chiusura degli spazi virtuali non sicuri”. “Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un aumento dei consumatori che scelgono di prenotare online le case vacanze per il periodo estivo”, afferma Massimiliano Dona, Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Il problema è che non sempre le sistemazioni si rivelano all’altezza delle aspettative: in alcuni casi si tratta di disservizi fastidiosi ma che non compromettono la vacanza, in altri riscontriamo, purtroppo, vere e proprie truffe. Per questo motivo è fondamentale fornire ai consumatori gli strumenti di autodifesa per orientarsi tra le offerte, fiutando quando c’è qualcosa che non va, ma anche supportarli nella fase successiva se l’inganno si palesa”. “Ogni giorno su Subito abbiamo mediamente online 85.000 annunci di case vacanza in tutta la Penisola, in grado di rispondere ad ogni tipologia di vacanza e di budget. Nei periodi di picco stagionale, come ad esempio i mesi di maggio e giugno, riceviamo oltre 100.000 visite settimanali solo nella categoria case vacanze.La sicurezza e la tutela dei nostri utenti sono da sempre al centro delle nostre priorità, per questo lavoriamo su più fronti, verificando contenuti e inserzionisti e fornendo ai nostri utenti strumenti utili a garantire tranquillità e fiducia verso la compravendita online”.spiega Massimiliano Dotti, Director of Content Safety&Supportdi Subito Ed ecco la guida di 8 regole per programmare e vivere una vacanza in sicurezza realizzata da Subito, Polizia Postale e delle Comunicazioni e UNC - Unione Nazionale Consumatori: 1. IMMAGINI REALISTICHE, COMPLETE E NON TROPPO PATINATE Per verificare la coerenza e veridicità tra immagini e case, utilizzare un motore di ricerca web di immagini su cui caricare le foto presenti nell’annuncio e controllare che non si tratti di foto da repertorio ma di scatti di una casa reale 2. DESCRIZIONE COMPLETA E DETTAGLIATA DELL’IMMOBILE Per capire se l’immobile e la zona (distanza dal mare, posizione centrale…) corrispondono alla descrizione fatta nell’annuncio, cercare la strada indicata sulle mappe disponibili nel web e, una volta trovato il luogo esatto, visualizzarlo tramite satellite 3. CONTATTARE L’INSERZIONISTA VIA CHAT Per conferme ulteriori, prendere contatto conl'inserzionista tramite la chat della piattaforma, chiedere informazioni e foto aggiuntive sull'immobile e approfondire con una chiacchierata chiedendo il numero di telefono, possibilmente fisso 4. PREZZO DELL’IMMOBILE ADEGUATO Per capire se un prezzo è alto, basso o adeguato è opportuno fare una ricerca sulla zona tramite la piattaforma in cui è presente l’annuncio, utilizzando anche un motore di ricerca e controllando se il prezzo non è troppo basso e quindi effettivamente in linea con la località e la struttura della casa 5. INCONTRO CON L’INSERZIONISTA Per verificare che tutto sia regolare, incontrare ove possibile l’inserzionista per una visita della casa e per consegnare l’importo dovuto di persona 6. RICHIESTA E VALORE CAPARRA La richiesta di una caparra è legittima, purché non superiore al 20% del totale 7. DOCUMENTI DI IDENTITÀ Non inviare documenti personali:carta d'identità, patente o passaportonon devono mai essere condivisi in quanto potrebbero essere utilizzati per fini poco leciti 8. PAGAMENTI Effettuare pagamenti solo su IBAN o tramite metodi di pagamento tracciato, l'IBAN bancario deve essere riconducibile a un conto corrente italiano che è possibile verificare tramite strumenti come IBAN calculator Con l’obiettivo di raggiungere il maggior numero di utenti possibili, le 8 regole d’oro sono disponibili sulle piattaforme di Subito, Polizia Postale e delle Comunicazioni e UNC e verranno promosse anche attraverso i social network. Inoltre, è stato realizzato un video che le racconta e sintetizza, disponibile sul canale Youtube di Polizia di Stato. * Fonte. Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano (gennaio 2019) **Fonte Audiweb Total Digital Audience Novembre 2018 ... ]]> Tomba di Nerone: Transessuale rifiuta rapporto e viene aggredito con un coccio di vetro http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13885 2019-06-15 GMT La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali, un 29enne italiano. I militari a seguito di una segnalazione giunta al pronto intervento 112, sono intervenuti in via Cassia, zona Tomba di Nerone, dove hanno bloccato il 29enne mentre, armato di un coccio di bottiglia, stava colpendo violentemente al capo e al petto un cittadino colombiano, di 28 anni, transessuale. Dopo aver bloccato ed ammanettato il 29enne, i militari hanno subito soccorso la vittima che è stata trasportata d’urgenza presso l’Ospedale Villa San Pietro e ricoverata in prognosi riservata. Dagli accertamenti dei militari è emerso che i due si erano incontrati poco prima nella zona dei campi Sportivi. Qui i due avrebbero concordato una prestazione sessuale a casa del transessuale in cambio di un passaggio in auto presso l’abitazione di quest’ultimo, in zona Tomba di Nerone. Una volta giunti sotto casa, lo straniero si sarebbe rifiutato di far salire a casa il 28enne venendo meno alla promessa pattuita, scatenando così l’ira dell’aggressore. L’arrestato è stato condotto in caserma e successivamente presso il carcere di Regina Coeli su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. ... ]]> Pubblicazione Report su principale cantieri stradali Municipio XV http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13884 2019-06-14 GMT Da oggi, 14 giugno 2019, è consultabile sul sito di Roma Capitale – Municipio XV – sezione Bandi, avvisi e concorsi (https://www.comune.roma.it/web/it/bando-concorso.page?contentId=BEC336030) – un Report (formato pdf) dei principali cantieri stradali, gestiti direttamente dal Municipio Roma XV, i cui lavori partiranno nel secondo semestre del 2019. Il report, suddiviso in 4 colonne (area intervento – descrizione intervento – data inizio e data fine lavori), sarà costantemente aggiornato in base alle diverse programmazioni dei lavori che via via verranno consegnati alle imprese esecutrici. Già in data 17 giugno 2019 partiranno n. 2 cantieri. Il primo riguarda via Ronciglione e rientra nel Progetto di Riqualificazione Ambientale che sta interessando il tratto di via Ronciglione compreso tra via Stringher e via Cassia. I lavori riguardano marciapiedi e rete di raccolta delle acque meteoriche. Nell’ambito del Progetto sono previsti inoltre, come già comunicato in passato: scavi per l’impianto dei nuovi alberi (n. 8 Pini - Pinus Pinea - più n. 8 Cipressi scelti nella varietà con minore ingombro diametrale es. Cupressus sempervirens var. Stricta) - preparazione area adiacente scavi con materiale drenante - impianto e manutenzione nuovi alberi – ripristino definitivo del manto stradale. Per effettuare i suddetti lavori è stata emessa apposita disciplina provvisoria di traffico che prevede, dal 07 giugno al 09 agosto 2019, il divieto di sosta (zona rimozione 0/24 e 07:30/18:30) su ambo i lati della carreggiata di via Ronciglione, tratto compreso tra via Stringher e via Cassia. La tempistica e le prescrizioni richieste ed inserite nella disciplina provvisoria di traffico verranno gestite dalle imprese in maniera tale da impattare, compatibilmente con i diversi lavori che saranno eseguiti, il meno possibile sulla viabilità. Il secondo cantiere, suddiviso in n. 2 fasi, riguarda via Concesio. In questa prima fase i lavori interesseranno un tratto di circa 800 metri di strada, dall’intersezione con via di Valle Muricana direzione via della Giustiniana. Anche in questo caso è stata emessa una disciplina provvisoria di traffico che prevede, dal 17 giugno al 28 giugno 2019, l’istituzione di un senso unico alternato dalle 09:30 alle 16:00. Il senso unico alternato non dovrà superare tratti di strada superiori a metri 150. Stefano Simonelli Municipio Roma XV Presidente ... ]]> Sindaco Raggi: nessun trattamento rifiuti a saxa Rubra http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13882 2019-06-14 GMT Nessun impianto di trattamento di rifiuti a Saxa Rubra, nessuna discarica a Saxa Rubra, nessun tipo di impianto di smaltimento dell’immondizia a Saxa Rubra, nessun Tmb a Saxa Rubra. Chi afferma il contrario non conosce la situazione o, in qualche caso, è in mala fede". La Sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi, in data 31 maggio 2019 ha tentato di rassicurare i cittadini sula questione dei rifiuti, che dopo l'incendio dell'impianto TMB del Salario potrebbero essere trasbordati a Saxa Rubra. "Volevo tranquillizzare i residenti e i lavoratori della zona allarmati da notizie totalmente infondate. Probabilmente la notizia in base alla quale a Saxa Rubra si effettueranno dei “trasbordi” è stata mal riportata. Provo a chiarire il tema: il trasbordo consiste nel trasferimento dei rifiuti da camion piccoli a camion più grandi che poi vanno fuori città. Voglio ribadirlo ancora una volta: si tratta di caricare i rifiuti da camion a camion. Senza creare accumuli, discariche o siti di stoccaggio. È come quando andiamo a fare la spesa al supermercato e trasferiamo le buste dal carrello al bagagliaio della nostra auto. Per terra non rimane nulla. Si tratta di un processo che non sporca! Da decenni, infatti, avviene in tutta Roma. Non molti lo sanno ma trasbordi avvengono quotidianamente anche in pieno centro: a piazza della Repubblica, nel parco del Gianicolo o in piazza di Porta Maggiore. Dopo l’incendio al Tmb Salario che ha reso inutilizzabile l’impianto, stiamo individuando aree, tutte vicine ad autostrade, al Grande Raccordo Anulare o alle vie consolari, per poter fare questi trasferimenti. Tra queste c’è un vecchio parcheggio abbandonato a Saxa Rubra. Sgomberiamo quindi il campo da fake news: non ho alcuna intenzione di aprire nuovi impianti o discariche in città"... ]]> Rifiuti, fra Pian dell'Olmo e area a nord di Roma http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13881 2019-06-14 GMT Non ostante alcune testate abbiano pubblicato l'ipotesi di una nuova discarica a Pian dell'Olmo, nessuna conferma dalla regione lazio. Anzi, i comuni della cinta nord, da Riano in poi promettono battaglia dura e serrata, congiuntamente ai residenti capitolini dell'area interessata del Municipio XV e XIV. Così si esprime il capogruppo regionale Pacetti, grillino: "Non ci sarà nessuna discarica a Pian dell'Olmo finché saremo noi a governare Roma." Sicuramente in tutto il territorio capitolino deve nascere la "rivoluzione differenziata" fatta da tutti e in modo che siano ben pochi i rifiuti indifferenziati, difficili da gestire.... ]]> Rifiuti, PD XV: “Presentato ordine del giorno proposta alternativa Municipio III” http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13880 2019-06-14 GMT Sono trascorse due settimane della votazione del Consiglio del Municipio Roma XV in cui all'unanimità è stato espresso parere contrario all'area di Saxa Rubra per le attività di trasbordo dei rifiuti. Manca poco tempo al termine del 30 giugno fissato dall'Amministrazione Raggi per l'avvio delle attività in loco ma in questi giorni è calato un profondo silenzio sulla vicenda da parte dell'Amministrazione. Per questo motivo abbiamo presentato un documento, che porteremo lunedì all’attenzione del Consiglio, per sostenere la proposta del Municipio Roma III di un sito alternativo: un'area a ridosso del G.R.A. distante dal centro abitato. Inoltre, sempre nella seduta di lunedì, attraverso una interrogazione chiederemo conto alla maggioranza del Municipio XV del lavoro svolto in queste due settimane per sostenere con forza la contrarietà al sito di Saxa Rubra e se ha avanzato ulteriori proposte alternative. Oltre alla contrarietà espressa ai siti di via Ave Ninchi e di Saxa Rubra è nostro dovere, anche se in opposizione, essere propositivi e provare a proporre soluzioni alternative, quelle che invece sembrano non arrivare da chi governa la città e dalle altre opposizioni: il tema del ciclo dei rifiuti non è una questione dei partiti, ma riguarda la politica della Città e deve essere trattata per il bene di tutti senza strumentalizzazioni. Chiediamo, quindi, alla Sindaca di valutare l’area proposta dal Municipio III per il quadrante nord come area adibita al trasbordo di rifiuti in alternativa ai siti di Saxa Rubra e via Ave Ninchi e nello stesso tempo chiediamo alla maggioranza grillina del Municipio XV di essere più attiva e presente. Così in una nota il Gruppo del Partito Democratico del Municipio Roma XV -- ... ]]> VIP e nutrizionisti in campo al TENNIS CLUB PARIOLI per vincere la “WELLNESS CUP” http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13879 2019-06-12 GMT Domani si svolge la prima edizione del torneo di tennis dedicato ai wellness influencer, per dimostrare che il benessere inizia a tavola. Alimentazione più sport uguale salute: variando l’ordine degli addendi, il risultato non cambia. Se fare attività fisica è essenziale per lo sviluppo e il benessere psico-fisico dell’organismo, mangiare bene è la strategia vincente per far funzionare al meglio il nostro corpo e il nostro cervello e ottenere performance sempre al top. Prima di scendere in campo, quindi, sarà meglio allenarsi…a tavola. È stato riscontrato, ad esempio, che molti infortuni - spesso sottovalutati - dipendono da una nutrizione mal rapportata alle esigenze dello sforzo fisico. La carenza di nutrienti specifici - e la loro somministrazione nel momento errato - può promuovere lo sviluppo di crampi, strappi, infiammazioni, riduzione della massa muscolare e della resistenza. Lo sanno bene gli atleti di eccezione che impugneranno la racchetta il prossimo 13 giugno per vincere la prima edizione della “Wellness cup”, il torneo di tennis dedicato ai wellness influencer: una sfida tra stelle della TV e del mondo del giornalismo, professionisti della scienza medica e dell’Alimentazione, per passare dalla teoria alla pratica. A partire dalle ore 16.30, presso il Tennis Club Parioli di Roma, scenderanno in campo: Neri Marcorè, Anna Falchi, Adriana Volpe, Elda Alvigini, Marco Bonini, Giovanni Veronesi e Valeria Solarino. Giornalisti, inviati e conduttori radiotelevisivi come Jimmy Ghione, Francesco Gasparri, Massimiliano Ossini e Anna Pettinelli; medici, nutrizionisti e molti altri ancora. A dirigere la competizione sarà Adriano Panatta, simbolo indiscusso del tennis: “Questa iniziativa mi mette ancora una volta di fronte a una questione affrontata tante volte nella mia vita – commenta - cioè come una corretta alimentazione, completa dei giusti nutrienti, sia alla base del benessere, soprattutto per gli sportivi. Io ho sempre amato la buona tavola e, soprattutto negli ultimi anni, ho dovuto impegnarmi per restare in forma, ma non ho mai seguito le mode, adottato diete drastiche o addirittura vegane”. L’iniziativa è stata promossa dall’Istituto Valorizzazione dei Salumi Italiani (IVSI), con il contributo del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. ... ]]> Polizia urbana, entra in vigore il nuovo Regolamento: diventano applicabili norme per garantire decoro, sicurezza, legalità e nuove sanzioni. http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13878 2019-06-10 GMT Entra in vigore dopo oltre 70 anni dall’ultimo corpus organico di regole, il nuovo Regolamento di Polizia urbana. Con l’approvazione definitiva in Assemblea Capitolina diventano applicabili le nuove norme per garantire decoro, sicurezza, legalità. E nuove sanzioni. Il provvedimento abroga e sostituisce l’ultima versione del Regolamento datata 1946 (come da Deliberazione della Giunta Municipale Provvisoria n. 4047 dell'8 novembre 1946 e successive modificazioni e integrazioni). Finalmente si passa da una disciplina di emergenza, fatta di norme transitorie e ordinanze contingenti, a una regolamentazione definitiva e armonizzata anche con la legislazione nazionale, finalizzata a promuovere il rispetto, sia da parte dei cittadini che dei turisti, dei beni comuni, degli spazi pubblici, delle regole commerciali e del decoro. La nuova disciplina offre maggiori possibilità di azione e nuovi strumenti di intervento in capo alla Polizia Locale. Le sanzioni pecuniarie saranno determinate per ciascuna violazione da una successiva deliberazione di Giunta Capitolina. Tra le novità principali c’è l’applicazione del cosiddetto Daspo Urbano, misura di legge prevista dal febbraio 2017 con la quale i sindaci, in collaborazione con il Prefetto, possono sanzionare il soggetto e poi vietargli l’accesso per 48 ore in determinate aree della città. In caso di recidiva, il colpevole potrà essere segnalato al Questore che potrà erogare il Daspo fino a 60 giorni. BAGNI NELLE FONTANE E LORO USO IMPROPRIO Vengono regolamentati finalmente i divieti e le sanzioni per chi decide di fare un bagno in una delle fontane storiche di Roma o usarle in modo improprio (gettarvi oggetti, sversarvi liquidi o sostanze, immergervi animali, danneggiarle, salire, arrampicarsi, sdraiarsi su di esse ponendo in essere condotte non compatibili con la loro naturale destinazione). Tra le fontane oggetto del divieto figurano Fontana di Trevi, la Fontana dei Leoni a piazza del Popolo, la Barcaccia di piazza di Spagna, il 'Fontanone' del Gianicolo e molte altre previste nell’elenco allegato al Regolamento). Prevista l’applicazione del Daspo di 48 ore. La tutela, in misura diversa, riguarda anche i cosiddetti nasoni di Roma (le fontanelle pubbliche), al fine di preservarle da danneggiamenti e usi impropri. È espressamente esclusa dal divieto, invece, la tradizione di lanciare monete in alcune fontane storiche, come la Fontana di Trevi. PROSTITUZIONE E TRATTA DI ESSERI UMANI Alcune norme riguardano la tutela della dignità delle persone e il contrasto ai fenomeni criminosi di sfruttamento della prostituzione e della tratta di esseri umani. Norme che hanno l’obiettivo di ridurre il senso di insicurezza e allarme sociale generato dal fenomeno della prostituzione e garantire la sicurezza della circolazione stradale, ma anche di offrire tutela alle persone vittime di sfruttamento. Il nuovo regolamento prevede il divieto di assumere comportamenti diretti inequivocabilmente a offrire prestazioni sessuali, di ingaggiare o concordare prestazioni e ad appartarsi in luogo pubblico con soggetti che esercitino l’attività di meretricio e, oltre a quanto già previsto dal Codice della Strada, eseguire manovre pericolose o di intralcio alla circolazione. L'Amministrazione Capitolina intende fare qualcosa anche a tutela delle persone dedite alla prostituzione, che siano vittime di violenza o di sfruttamento, offrendo interventi di sostegno psicologico e reinserimento presso strutture di accoglienza dedicate. In termini di educazione e recupero, qualora il soggetto responsabile della violazione aderisca a un progetto di sensibilizzazione sulle tematiche del contrasto al fenomeno della prostituzione e della tratta, organizzato da Roma Capitale, verrà applicata la sanzione in misura minima. Daspo e sanzioni nei confronti dei clienti e per chi adotta comportamenti osceni, nelle modalità già previste dal Decreto Minniti. CENTURIONI, SALTAFILA, VENDITA ABUSIVA DI CIBO E BEVANDE SU STRADA Le regole colpiscono definitivamente anche alcune attività non compatibili con il decoro storico e artistico del sito tutelato dall’Unesco all’interno del Centro Storico. I divieti venivano regolati, in passato, con ordinanze temporanee che oggi non è più possibile emettere, perché fenomeni come quello dei centurioni, dei saltafila e dei venditori abusivi di cibi o bevande su strada non sono più saltuari o sporadici, bensì radicati. Da qui l’esigenza di rendere altrettanto strutturale la loro disciplina. Per i centurioni vigerà il divieto di esercizio di qualsiasi attività che, dietro offerta o corrispettivo in denaro, anche pattuito al momento, configuri la mercificazione della propria o altrui persona, come soggetto fotografico anche con abbigliamento storico o costumi in genere nelle aree di interesse storico, artistico e monumentale della Capitale, nel sito Unesco e a Villa Borghese. Per i saltafila, negli stessi siti, in luogo pubblico o aperto al pubblico, è vietata l’attività di intermediazione e promozione di tour turistici, la vendita di biglietti per musei, teatri ed eventi culturali e turistici, la promozione di attività commerciali, di esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande, nonché di ogni altra attività di impresa che non sia espressamente autorizzata e risultante dal titolo abilitativo. Per i venditori abusivi di cibi e bevande su strada, a tutela della salute pubblica e per contrastare noti fenomeni di illegalità, nei luoghi pubblici e aperti al pubblico di Roma Capitale, è vietata l’offerta e la vendita di cibi e bevande da parte di soggetti non autorizzati. Tutte queste attività prevedono la comminazione del Daspo. RISCIÒ Divieto di esercitare il trasporto di persone mediante velocipedi, tipo risciò o eco-taxi con conducente, a tre o più ruote, anche a pedalata assistita o dotati di motore ausiliario elettrico. Il divieto è valido nelle principali vie e piazze del centro storico, nelle more della regolamentazione comunale. DECORO URBANO Una tutela speciale riguarda il Sito Unesco, l’area della città dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Sono previste sanzioni anti-graffiti, contro chi imbratta e deturpa il prezioso patrimonio monumentale e architettonico della città. Accanto alle conseguenze penali, il Regolamento prevede anche che i responsabili di questi atti provvedano al ripristino dei luoghi e dei monumenti danneggiati in base alle attuali norme del diritto civile. Entrano inoltre nel Regolamento misure a tutela del decoro di alcuni luoghi sensibili, quali scuole, ospedali, università, musei, aree adibite a verde pubblico, o comunque soggetti a consistenti flussi turistici, dove è possibile intervenire contro soggetti e attività che ne impediscono la fruizione. In vigore anche le regole anti-bivacco e quelle che puniscono chi abbandona mozziconi di sigaretta su suolo pubblico, nelle acque, negli scarichi. Il Regolamento prevede, quando non autorizzato, il divieto di distribuire, affiggere ed esporre manifestini, autoadesivi e simili su beni pubblici, ma anche su pali dell’illuminazione e segnaletica stradale. È infine vietato il rovistaggio e il prelievo dei rifiuti, sia da cassonetti e cestini che dai siti di conferimento. CONSUMO E VENDITA DI BEVANDE ALCOLICHE Si stabiliscono Regole certe durante tutto l’anno, e non più solo nei mesi estivi, che riguardano il consumo, la somministrazione, la vendita al dettaglio e da asporto di bevande alcoliche. Diventano così definitive le norme che intendono tutelare la quiete pubblica e limitare i fenomeni dovuti ai comportamenti negativi legati all’eccessivo consumo di alcolici, soprattutto all’aperto (pericolo alla propria ed altrui incolumità, atti vandalici, utilizzo del vetro e relativi pericoli, ecc.). Stop anche ai Pub-Crawl, i cosiddetti tour alcolici. Le norme prevedono un divieto specifico per l’organizzazione e la sponsorizzazione di percorsi finalizzati esclusivamente al consumo di alcolici tra birrerie, pub e wine-bar. Fatta salva la possibilità conferita dalla legge al sindaco, di stabilire con ordinanza divieti e limiti specifici, il Regolamento fissa i seguenti orari per il consumo di alcol: 1. - ore 22.00 - 7.00: vietata la vendita di bevande alcoliche e superalcoliche da parte di chiunque risulti autorizzato alla vendita al dettaglio, per asporto, nonché attraverso distributori automatici e presso attività di somministrazione di alimenti e bevande; 2. - ore 22.00 - 7.00: nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito e nelle aree verdi non recintate, vietato il consumo di qualsiasi bevanda in contenitori di vetro; 3. - ore 23.00 - 7.00: nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito e nelle aree verdi non recintate, vietato il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche in ogni genere di contenitore; 4. - ore 3.00 - 7.00: vietata la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche da parte di chiunque risulti autorizzato alla somministrazione medesima e nei circoli privati, anche nelle aree esterne di pertinenza di tali locali. In occasione di specifici eventi e manifestazioni cittadine autorizzati si possono stabilire variazioni agli orari di vendita e somministrazione di bevande alcoliche, previa comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza e nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa nazionale in materia. CURA E TUTELA DEGLI ANIMALI Per i proprietari di animali vigono le buone regole di custodia e cura. Quindi l’obbligo di assi... ]]> Ancora cassonetti in fiamme: Via dei Giornalisti http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=13877 2019-06-10 GMT Cassonetto in fiamme ieri alle 16.30 su via dei Giornalisti, strada senza uscita tra piazza Walter Rossi e via Trionfale, poco sotto la Farmacia IGEA. Gli abitanti del posto, impegnati per lo più nella pennichella pomeridiana, si sono svegliati per l'odore acre di plastica ed immondizie in fiamme. Solo per un caso il secchione non era stracolmo come nei giorni scorsi, per i passaggi non sufficienti dei mezzi AMA. È stata subito chiamata la centrale del 112 che ha fatto arrivare i vigili del fuoco, prima che le fiamme potessero lambire le case, i negozi, gli alberi secchi e le vicine auto posteggiate. A poca distanza dalle fiamme un golf bianco con impianto G.P.L. Una volta domato l'incendio è intervenuto il personale AMA che ha rimosso i rifiuti ma non il secchione che si era squagliato incollandosi al manto stradale. Il toto incendio ha puntato il dito prima contro le capsule del caffè e poi sull'auto combustione. Nessuno che abbia pensato ad una sigaretta buttata non del tutto spenta, da un passante incivile, come quelli che lasciano defecare i cani in mezzo al marciapiedi. ... ]]>